Exploride, lo schermo connesso che rende più piacevoli (e sicuri) i tuoi viaggi in auto

Il dispositivo creato da una startup americana vuole ridurre gli incidenti causati dalla distrazione umana facendo diventare più divertenti i viaggi in auto. Ha raccolto quasi 400mila dollari su Indiegogo e sarà consegnato a partire dal 2016

Exploride è stato creato con un obiettivo molto ambizioso: ridurre gli incidenti facendo diventare più divertenti i viaggi in auto. Si tratta di un display HUD (Head Up) che si posiziona sul cruscotto per interagire con le persone presenti. Regolabile tramite semplici movimenti delle mani o con richiami vocali, ha già raccolto quasi 400mila dollari su Indiegogo.

[youtube id=”clMnjl1CV5I”]

Che cosa permette di fare Exploride

Attraverso uno schermo trasparente si possono ascoltare, anche senza connettività, le informazioni relative al traffico o le indicazione stradali pre-impostate (integrando le mappe di Google). Si viene anche avvisati dell’arrivo di messaggi e notifiche sul proprio smartphone e si possono effettuare delle chiamate in viva voce. In più è possibile interagire con diversi prodotti multimediali come, per esempio, ascoltare playlist musicali su Spotify, scattare foto e condividerle nei social, girare filmati che raccontino il viaggio o accedere a materiale video.

 011

Senza dimenticarsi della sicurezza

Exploride permette anche di conoscere, in tempo reale, le condizioni di salute della propria automobile e agire di conseguenza: dal livello di carburante nel serbatoio al monitoraggio del motore, dalla velocità raggiunta (e i limiti oltrepassati) alla carica della batteria. Tutto grazie a una pennetta OBD (on board diagnostic) consegnata con il dispositivo.

«Nonostante tutto quello che offre, Exploride è pensato per non creare distrazioni al pilota» dice Sunil Vallath, founder della startup del Maryland che lo ha creato. «La sua trasparenza e l’interazione a distanza, servono proprio a tenere chi guida all’erta e a non fargli mai staccare gli occhi dalla strada». Non a caso il motto della startup è “Drive safe, drive connected“, cioè Guida sicuro, guida connesso.

«Ogni anno, solo negli Stati Uniti, avvengono 424mila incidenti causati dalla distrazione di chi è al volante» continua Sunil «per questo abbiamo pensato di creare un device che potesse dare accesso a tutto quello che ciascuno di noi ha bisogno in auto ma senza compromettere la sicurezza nostra e di quella degli altri».

sunil-vallath-new.jpg.image.784.410

Le caratteristiche di Exploride

Il dispositivo integra un processore Quad Core, ha una memoria interna di 8 GB (ma a breve è prevista una seconda versione da 16) e 2 GB di RAM. Lo schermo misura 6 pollici e la fotocamera ha una potenza pari a 3 megapixel. Tra i sensori in dotazione ci sono un accelerometro, uno di luce ambientale, una bussola elettronica e un sensore a infrarossi per il riconoscimento dei comandi gestuali.

È dotato anche di due porte USB e di un microfono per comandi vocali in grado di ridurre il rumore proveniente dall’esterno. È possibile utilizzarlo all’interno di qualsiasi veicolo visto che l’unico pre-requisito è uno smartphone con modulo bluetooth. Si ricarica direttamente dalla presa accendisigari all’interno dell’abitacolo.

hqdefault

Exploride sarà disponibile all’inizio del 2016 ma può essere già pre-ordinato sul sito della campagna crowdfunding (che terminerà fra poco più di una settimana). Costa 269 dollari ma è possibile che il suo prezzo al termine del lancio possa leggermente aumentare.

@ilmercurio85