Realtà Virtuale

Aperto ad Amsterdam il primo cinema in realtà virtuale

Ad Amsterdam è attivo il primo cinema interamente dedicato alla realtà virtuale. Il biglietto costa 12,50 euro per 35 minuti di intrattenimento. Ci conquisterà o sarà solo la moda del momento?

Ad Amsterdam ha aperto un cinema speciale che non prevede la presenza di uno schermo. Lo spettacolo, infatti, viene proiettato direttamente all’interno di un Samsung Gear VR (e grazie a cuffie Sennheiser) che ogni spettattore indosserà una volta entrato in sala. È il primo cinema europeo interamente dedicato al mondo della “realtà virtuale” e, scommettiamo, non sarà certamente l’ultimo.

[youtube id=”sMkGfeWmqNk”]

Un “cinema” diverso

La parola cinema non è certamente quella più adatta a descrivere questo tipo di intrattenimento. La fruizione dei contenuti avviene in una maniera innovativa: spazi più ampi e poltroncine girevoli, nessuna percezione delle persone accanto e la sensazione di vivere la storia in maniera diversa. Partecipi, più che mai.

DSC_0050-1024x680

Ricalcare il passato

La mission che guida il progetto è chiara, oltre che ad ispirarsi al passato e a quello che la Storia ha premiato: «Agli inizi nessuno si sarebbe mai immaginato il successo che avrebbero avuto i film. La realtà virtuale avrà lo stesso futuro». Forse è una previsione azzardata ma, come abbiamo avuto di ripetere altre volte, questo è davvero l’anno della realtà virtuale.

Passare da essere “davanti” ad una storia ad essere “dentro” è un’esperienza che cambierà ogni cosa

11142-f867bce416237880f2291affce3ebc92

Il primo spettacolo

Il cinema è aperto dal mercoledì alla domenica e il biglietto costa 12,50 euro. Lo spettatore potrà vivere un’esperienza di immersione nella realtà virtuale grazie ad un filmato da 35 minuti circa. Il palinsesto è di un’ora, quindi si ha una doppia scelta, con le proiezioni che iniziano nello stesso momento. Solo i posteri ci diranno se questo tipo di intrattenimento ci conquisterà.

Ti potrebbe interessare anche

La mappa dei domini internet: l’anomalia dell’isola (piccolissima) di Tokelau

Nominet, l’ente che gestisce i domini internet del Regno Unito, ha creato una mappa usando come parametro i domini nazionali. Il risultato è sorprendente. Un esempio? L’anomalia di Tokelau, isola di 1400 abitanti, con oltre 31 milioni di domini registrati.

La lavastoviglie a manovella che pulisce i piatti in un minuto

Circo Independent è il progetto (ancora in fase embrionale) che vuole combattere lo spreco d’acqua durante il lavaggio dei piatti. È la prima “lavastoviglie” a emissioni zero che ci farà risparmiare tempo e denaro.

Mifold, il seggiolino per auto supersicuro e compatto come un pc

Ecco il seggiolino del futuro: fra taxi, car pooling e car sharing, lo ripieghi e te lo metti in borsa. Protegge il bambino grazie ai materiali super resistenti e in più può essere lavato direttamente in lavastoviglie.

365 disegni per raccontare la vita insieme (tributo all’amore)

Curtis, un giovane fotografo, ha preso la matita e ha iniziato a disegnare i momenti più importanti della vita con sua moglie Jordin. Dalla scoperta di aspettare un figlio alle semplici serate passate insieme sul divano. Un tributo all’amore, quello vero.

Galaxy Note 8, tutte le notizie prima del lancio

Dopo la sfortunata storia del Note 7, quest’anno Samsung spera di bissare il successo del Galaxy S8. Con un terminale munito di pennino e accessori omaggio per chi prenota subito

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Zooppa lancia il primo contest per video VR a 360°. Ecco come partecipare

C’è tempo fino al 16 ottobre, saranno selezionati i migliori video promozionali o di storytelling girati con tecnologia 360° e della durata massima di 120 secondi
Garmin è partner tecnologico dell’iniziativa e mette in palio 5 Camere VIRB 360

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi