Wearable

Le prime cuffie audio 3D che si calibrano su di te (e sbancano kickstarter)

Ogni orecchio è unico. Allora perché usare cuffie tutte uguali? Le Ossic X promettono un’esperienza diversa e  personalizzata: una scommessa che ha finora raccolto più di un milione e cinquecentomila dollari su Kickstarter

Le cuffie Ossic X hanno una mission ben precisa, secondo il CEO Jason Riggs: colmare il gap esistente tra la normale riproduzione audio e ciò che è indistinguibile dalla realtà. “Welcome to the future of audio” si legge sul loro sito.

Vantano una calibrazione anatomica unica al mondo sulle misure della testa, la forma delle orecchie e la posizione di chi le indossa, aumentando così lo spazio uditivo e ricreando il “modo” in cui si ascolta il mondo quotidianamente. Otto diversi driver lavorano insieme affinché il suono raggiunga le corrette parti dell’orecchio. Grazie ad avanzati algoritmi e all’head tracking, l’audio 3D è accurato, preciso e realistico.

Ci si sente immersi nei suoni dieci volte di più che con le attuali tecnologie a disposizione.

Sound is everywhere

Niente sarà più come prima. Realtà virtuale, cinema, musica, videogiochi: i suoni possono essere localizzati, abbracciano e circondano. Ci si può sentire catapultati all’interno di un film anche se in realtà si è comodamente seduti su un divano. Si ascolta un cd, ma la sensazione è quella di aver conquistato il posto migliore in una sala concerti. I videogiochi diventano sfide sensoriali: le cuffie hanno anche microfoni incorporati che eliminano i rumori di sottofondo, una batteria della durata di dieci ore e sono compatibili con vari sistemi audio mediante prese USB o AUX.

Una vera  e propria rivoluzione rispetto alle cuffie tradizionali che, oltre a non garantire una qualità del suono eccezionale, lo rilegano all’interno delle orecchie e non intorno all’ascoltatore.

Ossic headphones original

 

Ma come si è sviluppato questo innovativo progetto?

Le cuffie Ossic X sono nate “nel salotto di una casa” nell’agosto del 2014: in un anno e mezzo sono stati realizzati 9 prototipi e tantissimi test per poter garantire il migliore audio 3D. Dopo aver lavorato per anni nell’industria audio, i fondatori di Ossic hanno deciso di rendere questa tecnologia accessibile a tutti.

founding team_original

Il “founding team”: Jason Riggs – CEO, David Carr – CPO, Jose Arjol Acebal – COO, Joy Lyons, CTO

La campagna Kickstarter

Lanciata il 23 febbraio, la campagna Kickstarter ha raggiunto in meno di 3 ore il goal di 100.000 dollari. I backers sono ora più di 5200: la cifra raggiunta supera il milione di dollari e mancano ancora diversi giorni al 21 aprile, data di fine raccolta.

Il prezzo? Intorno ai 400 dollari, anche se prenotandoli sul sito si risparmia un po’. Un enorme successo per un piano ambizioso, ma evidentemente possibile: non solo arrivare alla produzione delle cuffie, ma anche “educare” il mondo a questa tecnologia, permettendo a tutti di scoprire i vantaggi dell’audio in 3D.

Siamo ormai a un passo dalla “next generation of audio”.

@MariCeliberti

Ti potrebbe interessare anche

Trasformare la mano in uno strumento musicale: il sogno di due italiani negli USA

Remidi T8 è un guanto che permette di trasformare la propria mano in uno strumento e fare musica ovunque. Lo ha inventato una startup di giovani italiani che, dopo Lisbona, è stata scelta da TechStars per essere accelerata ad Austin.

Ecco come una cantante, diventata sorda, è tornata a “sentire” la musica (con il corpo) | Video

Mandy Harvey è una giovane cantante jazz diventata sorda a 18 anni. Ora, grazie a d una tecnologia innovativa (e sperimentale) creata dai laboratori di “Not Impossibile Now” è riuscita a sentire la musica con il corpo. Ecco il video, davvero emozionante, di questo meraviglioso esperimento.

I megafoni giganti dell’Estonia dove si possono sentire i suoni più nascosti della natura

In Estonia hanno costruito dei megafoni giganti per ascoltare i suoni più intimi della foresta. Un modo per abbandonare (almeno per qualche ora) la frenesia in cui siamo immersi e ritrovare il legame ancestrale che ci lega alla parte più incontaminata del mondo.

Il robot pianista made in Italy, fatto con stampa 3D, Arduino e tanta passione

Il core business dell’azienda di Matteo Suzzi fino al 2013 è stato la riparazione di lettori di banconote e carte magnetiche. Poi il successo con TeoTronico, il robot pianista, un mix di arte e tecnologia.

Tecnologia solidale, le iniziative di crowfunding per i terremotati del Centro Italia

Un aiuto subito, Marchecraft, Adesso pedala. Sono alcune delle iniziative pensate per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto 2016 e che hanno già permesso i primi interventi di ricostruzione ad Amatrice e Norcia

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti