Redazione

Apr 26, 2016

Jiffy, giri la manovella e ricarichi (in emergenza) fino a 6 smartphone insieme

Il prototipo in questione vuole regalare una percentuale di ricarica al nostro smartphone scarico. È pensato per i momenti di vera emergenza: ovunque e in ogni momento. Il sistema, eco-friendly, permette di ricaricare fino a 6 dispositivi in contemporanea.

Avere il proprio smartphone scarico durante un’emergenza può diventare un vero problema. Ma è anche una seccatura nel momento in cui ne avremmo bisogno per controllare una mappa, aprire una mail importante, ricevere un messaggio che può cambiarci la giornata. Jiffy è nato proprio per risolvere questo tipo di situazioni  regalando una piccola percentuale di batteria che, in molti casi, può fare la differenza.

[youtube id=”Aj6d_45giOg”]

Cos’è Jiffy

È una scatola che può ricaricare fino a 6 dispositivi contemporaneamente. Funziona manualmente, sfruttando l’energia cinetica che viene trasformata in energia elettrica da attraverso un semplice meccanismo interno. Un esempio? Per dare un 10% in più di batteria ad un iPhone 6, percentuale che può bastare a completare un’operazione rimasta in sospeso, bastano circa 2 minuti e mezzo di attività.

sfl5aguixv1iipqal0pl

«Non è un caricabatterie classico ma un device che entra in gioco in situazioni di pura emergenza e che puoi tenere in borsa o nello zaino senza, per forza, utilizzarlo con grande frequenza». Ma sai che c’è. E non si tratta di una batteria esterna, oggi così diffusa, ma di un’ultima risorsa quando tutto ormai sembra finito.

È uno dei più piccoli caricatore manuali al mondo. E può essere usato in qualunque momento, senza prese di corrente.

Un device eco-friendly

L’idea, infine, è rispettosa dell’ambiente visto che non prevede nessun tipo di energia che non sia quella generata dalla forza dell’utente. E funziona dappertutto: sia che ci si tovi in città che in mezzo alla giungla, sia che ci sia copertura internet che ci si trovi in luoghi più sperduti e isolati. In più ha anche funzionalità come quella di regalare “luce” quando se ne ha più bisogno.

37caf94c9c86d788ac9a46b3d353a3b7_original

Per finanziare e prenotare questo prototipo basta contribuire alla campagna crowdfunding attualmente in atto. Il prezzo è di 25 dollari ma con una minima aggunta si possono portare a casa anche degli accessori specifici, come un cavo multi-USB compatibile. Le consegne inizieranno durante l’estate con i primi clienti che riceveranno Jiffy nel mese di agosto.