prototipi

Il tavolo da ping pong interattivo (che ti allena per davvero)

Iper-tecnologico e pronto a mostrare statistiche e stile di gioco. Il tavolo diventa uno strumento fondamentale per professionisti e amanti del ping pong. Creato da uno studente tedesco, questo prototipo è pronto a trasformarsi in un vero prodotto.

Anche un tavolo da ping pong può diventare un perfetto “trainer” per migliorare il proprio stile di gioco. Questa, almeno, è l’idea che Thomas Mayer, designer e falegname tedesco, è riuscito a trasformare in realtà. Un progetto iniziato quando frequentava l’Università, diventato tesi di laurea e ora, da prototipo, pronto a trasformarsi in un vero prodotto.

[vimeo id=”157616579″]

Statistiche alla mano (per migliorare)

Vedendo come oggi tutte le superfici potevano prendere vita, Mayer si è immaginato qualcosa di simile anche per il tavolo dello sport di cui, da anni, è un vero appassionato. In questo modo sarebbe stato possibile catturare i dati delle partite e aiutare i giocatori ad analizzare punti deboli e punti forti delle proprie performance. In tempo reale mappando statistiche e mostrando quello che, durante la partita, a causa dell’adrenalina e della stanchezza, è difficile capire.

Proiettando ostacoli e dati sulla superficie ho capito che potevo cambiare totalmente il gioco

interactive-table-tennis-trainer-10

Come funziona

In realtà, per realizzarlo, bastano due fotocamere playstation eye e un proiettore HD per monitorare costantemente la pallina e generare le statistiche di cui ogni giocatore avrebbe bisogno. Velocità, salvataggi, potenza.

Tutto viene registrato e riproposto davanti agli occhi di chi impugna la racchetta. Percentuali di vittorie e sconfitte comprese. In questo modo i giocatori possono osservare le proprie mosse e prendere decisioni di gioco diverse, basate su proiezioni reali: «È stato molto complicato far sì che l’interfaccia funzionasse in maniera efficace. Una vera sfida».

table-tennis-trainer-ar-15-720x405-c

Mayer ci è riuscito e ha portato il ping pong a un livello superiore grazie alle moderne tecnologie. Tutto senza perdere l’essenza naturale della competizione e permettendo ad amatori e professionisti di avere una maggiore consapevolezza. Partita dopo partita, colpo dopo colpo. Geniale, no?

Ti potrebbe interessare anche

“Hyperloop is real”: ecco il video che vi mostra il futuro

Il team di Hyperloop ha realizzato un video all’interno dei cantieri dove viene fatta la capsula che viaggerà a 1200 km/h. Nel 2016, in California, inizieranno i primi test. Il sogno di Elon Musk è sempre più reale.

A Londra nascono piste ciclabili sotterranee, green e ipertecnologiche

“London Underline” mira al decongestionamento del traffico cittadino. Il progetto prevede il riutilizzo dei vecchi tunnel dismessi della metro da trasformare in vere e proprie piste ciclabili sotterranee, con tanto di negozi, ristoranti e bar.

Gi FlyBike: la passione italiana per il ciclismo in un prodotto hi-tech

Un amore per Coppi e Bartali, poi l’Argentina. La passione per il ciclismo passa al nipote, uno dei tre fondatori della bici 2.0, che su Kickstarter ha raggiunto il goal in meno di 5 ore.

La Goodyear sta rivoluzionando la ruota (con stampa 3D e levitazione magnetica)

Levitazione magnetica, stampa 3D, battistrada che imitano i coralli. La Goodyear sta preparando, per il 2035, una vera rivoluzione per l’invenzione più importante della storia dell’umanità: la ruota. Ed è la guida autonoma ad aver ispirato questi cambiamenti.

L’app che trova e ti mette in contatto con l’avvocato giusto | JustAvv

Il ceo Mariano Spalletti entra nel dettaglio della piattaforma online che dà la possibilità agli utenti di trovare l’avvocato adatto per risolvere ogni tipo di problema legale

A colloquio con gli insegnanti via Skype, l’idea di un Liceo Classico di Cosenza

Il dirigente scolastico Antonio Iaconianni spiega a StartupItalia! i dettagli di questa iniziativa che punta a modernizzare il liceo classico Telesio. E semplificare il rapporto tra famiglie e scuola sfruttando la tecnologia