Redazione

Mag 17, 2016

Redazione

Mag 17, 2016

VOID, l’essenza della creatività in un corto animato (spettacolare) | Video

"Un flusso di coscienza messo su monitor". Così Christoffer Bjerre ha descritto il suo video sulla creatività. VOID è stato realizzato e prodotto in circa tre anni di lavoro discontinuo ed è il risultato di una profonda meditazione personale.

Non è facile trasformare un flusso di coscienza in una rappresentazione grafica. Ancora più difficile è comporre un video che mostri l’essenza della creatività e che descriva il momento esatto in cui la nostra mente, attraverso la meditazione, arrivi a partorire un’idea. Christoffer Bjerre, art director danese, ci ha provato. Il risultato è VOID, un corto animato di appena 3 minuti ma completato in 3 anni.

[vimeo id=”162335075″]

La scoperta del proprio lato creativo

Tre anni di lavoro discontinuo: «È stato un progetto che ho amato alla follia e che ho accantonato più volte come fallimento. Guardavo, rivalutavo, cancellavo e infine ricominciavo». Qualcosa capace di ossessionare Bjerre fino al suo definitivo compimento. Ed è stato proprio il senso di insoddisfazione a permettergli di arrivare, con estrema difficoltà, a produrre VOID: «La frustazione è direttamente proporzionale alla gratificazione. Ma entrambe servono e sono necessarie».

Soprattutto in un progetto in cui ci si mette in gioco e in cui, al centro della scena, si è completamente nudi e vulnerabili.

VOID-00415_1280

Cosa mostra VOID?

L’artista danese, che si è trasferito stabilmente a San Francisco da diversi anni, è convinto di aver mostrato il fenomeno puro della sua creatività. Quella che lo porta a generare forme concrete. Un fenomeno che ha i suoi momenti di luce e oscurità e che, alla fine, per realizzarsi, passa da una profonda ricerca interiore.

Credits photo: Christoffer Bjerre