Nuovi Materiali

130 milioni di Euro al grammo per fare orologi atomici. Ecco il materiale più costoso del mondo

Per il Telegraph è stato creato all’interno di alcuni laboratori dell’Università di Oxford, da una startup che si chiama Designer Carbon Materials. Costa circa 130 milioni di euro (100 milioni di sterline) al grammo e serve a costruire orologi atomici.

Il materiale più costoso del mondo? Per il Telegraph è stato creato all’interno di alcuni laboratori dell’Università di Oxford, da una startup che si chiama Designer Carbon Materials. Costa circa 130 milioni di euro (100 milioni di sterline) al grammo e serve a costruire orologi atomici.

Foto by Oxford University

Un materiale costituito da Fullereni

Questo nuovo materiale è costituito da fullereni, ovvero molecole simmetriche di carbonio nelle cui cavità viene inserito un atomo di azoto. La molecola in questione, a causa della sua forma sferica, che richiama una gabbia, viene chiamata in molti modi: “molecola pallone”, buckminsterfullerene o Buckeyball, in onore dell’architetto americano Richard Buckminster Fuller celebre per aver diffuso la cupola geodetica con la stessa forma.

20140123_c4_orologio-atom

Costruire orologi atomici

Il primo cliente di questa sostanza innovativa è un team di ricercatori americani e britannici che si occupa della produzione di orologi atomici. L’obiettivo è quello di ridurne le dimensioni e di renderlo accessibile a tutti (ma ci vorranno ancora molti anni).

«Immagina un orologio atomico in miniatura che puoi mettere dove vuoi nel tuo smartphone». Queste parole sono di Kyriakos Porfyrakis, 45 anni, uno dei massimi esperti di nanomateriali, fondatore di Designer Carbon Materials, che così definisce l’oggetto «che sarà una delle prossime rivoluzioni nell mercato della telefonia mobile». Ora però è necessario abbattere i costi senza perdere in qualità:  «È la nostra prossima sfida e contiamo di farcela in tre anni».

A differenza degli orologi convenzionali quelli atomici sono più precisi e non accumulano, ogni giorno, un secondo di ritardo. E non è un caso se il fisico Isidor Isaac Rabi, per i suoi studi teorici sull’argomento, ha vinto il premio Nobel nel 1944.

rabi

Le applicazioni di questi orologi

Sono molti gli ambiti, non solo scientifici, in cui questi orologi possono determinare un vero cambiamento. Dalla misurazione delle distanze spaziali alle auto senza pilota, con lo sviluppo di GPS la cui precisione passerebbe dall’ordine dei metri a quello dei millimetri.

Alessandro Frau

@ilmercurio85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dal sushi alla Coca-cola, un progetto ci mostra quanto zucchero c’è negli alimenti

SinAzucar è il progetto spagnolo che fotografa gli alimenti che si trovano comunemente nelle nostre case per mostrarci quanto zucchero raffinato effettivamente contengono

Dai soldi al network, i 4 contributi delle corporate alle startup. Il caso Tecno a Napoli

Il contributo di una corporate alla startup, secondo L’advisor Giovanni De Caro, dovrebbe essere erogato secondo una precisa scala di priorità. L’open innovation di una società di Napoli e le modalità di investimento nelle startup