Space

18 minuti in ultra HD. La Stazione Spaziale Internazionale come non l’avete mai vista prima

La NASA ha pubblicato un video, 18 minuti in Ultra HD, per farci esplorare la Stazione Spaziale Internazionale in ogni sua parte. Un percorso per comprendere al meglio come vivono gli astronauti in missione e quali esperimenti vengono portati avanti nello spazio.

L’avvento delle nuove tecnologie, soprattutto in ambito video e audio, ha segnato una nuova era nella comunicazione tra agenzie spaziali e lettori. La NASA, ad esempio, è diventata molto più attiva nello sviluppo e pubblicazione di prodotti che sono in grado di raccontare lo spazio in maniera dettagliata e coinvolgente. Uno degli ultimi video, in ultra HD, permette allo spettatore di diventare un vero astronauta e di esplorare, per 18 lunghi minuti, la Stazione Spaziale Internazionale. 

[youtube id=”DhmdyQdu96M”]

Sentirsi parte dello spazio

Il video è costruito per riprodurre, in maniera fedele, un’esperienza simile a quella vissuta dagli astronauti in orbita. Vedere, sentire, muoversi senza gravità. Tutto filmato e registrato utilizzando un obiettivo grandangolare estremo (quello che viene chiamata “a occhio di pesce”), che consente di avere una visione panoramica in altissima definizione. Questo tour speciale, accompagnato da musiche rilassanti, comincia dalla grande cupola realizzata in Italia, che offre all’equipaggio una vista nitida ed emozionante della Terra.  Subito dopo vengono mostrate le navette cargo Cygnus, Dragon e Htv che si agganciano alla Stazione per portare i rifornimenti.

Stazione spaziale internazionale

Immediatamente dopo, sullo schermo, appaiono il modulo americano Unity e il modulo russo Zarya, usato come magazzino per beni di prima necessità e ricambi. Ultimi, ma non meno importanti, i laboratori di ricerca: quello statunitense, Destiny, con il modulo Harmony, l’avamposto della Stazione costruito in Italia dove si trovano anche due postazioni per il riposo degli astronauti; quello giapponese, Kibo, e quello europeo, Columbus, con il suo Biolab per gli esperimenti su cellule, microrganismi e piante. Un viaggio completo per comprendere, in maniera esaustiva, com’è fatta la Stazione e come vivono, per diversi mesi, gli astronauti in missione.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

#rESTATE in città coi bambini: 5 cose da fare a…Bologna

Dalla mostra interattiva Bologna Experience, al ciclo di eventi “Un’estate alla scoperta dell’Orto Botanico“.  Dall’appuntamento alla Serre dei Giardini Margherita allo spettacolo Sandokan al Teatro Testoni. Tutte le attività culturali e scientifiche per chi resta in città con i bambini

Megaride, l’arma segreta Ducati: un software per ottimizzare le performance dei pneumatici in pista

Megaride, la startup di Flavio Farroni che analizza la salute dei pneumatici, stringe una partnership con Ducati per ottimizzare le performance in pista. Questa l’arma segreta che ha regalato a Dovizioso la vittoria nella gara austriaca della MotoGP?

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti