Redazione

Nov 28, 2016, 12:22pm

Redazione

Nov 28, 2016, 12:22pm

A Milano i talk (in esclusiva) del prossimo TEDMED 2016

A Milano, il 2 dicembre, in anteprima esclusiva i Talk del TEDMED 2016, un pomeriggio di workshop e ospiti d’eccezione (Enrico Bertolino e il collettivo Lercio.it) per riflettere sugli scenari futuri di salute e medicina

Il 30 novembre, la comunità globale del settore medicale e della scienza torna a riunirsi a Palm Springs, in California per dare il proprio contributo a plasmare gli scenari futuri di salute e medicina. Parliamo del TEDMED 2016evento scientifico che appartiene alla famiglia TED, capitana da Chris Anderson.

In concomitanza con l’ultimo giorno di lavori in America, il 2 dicembre, si tiene a Milano TEDMED Live | CALL4BRAIN, appuntamento organizzato da Fightthestrokeche presenterà in anteprima esclusiva per l’Italia una selezione di interventi del TEDMED americano.

edmed-fightthestroke-630x360

Foto edizione 2015

Workshop, Talk e tavole rotonde: il programma

«TEDMED Live presenta quest’anno un’agenda particolarmente stimolante, con alcuni momenti di entertainment che tratteranno il tema della salute in maniera più leggera ma non per questo meno ispirazionale» scrivono gli organizzatori dell’evento milanese che hanno previsto un ricco programma di interazione con il pubblico partecipante (qui le iscrizioni).

La mattina sarà interamente dedicata alla visione di una selezione dei Talk del TEDMED, seguiti da sessioni di discussioni aperte che coinvolgeranno il pubblico sui temi che verranno presentati dagli speaker. La conclusione è affidata all’attore e comico Enrico Bertolino che con ironia illustrerà il concetto di ‘I have a brain’.

Durante il pomeriggio si svolgeranno due workshop. Il primo, What if not being perfect can explain diversity in science – organizzato il collaborazione con la Fondazione Bracco – verterà su come la diversità al femminile possa essere il motore dell’innovazione; il secondo, What if I can design my care? – organizzato in collaborazione con Frog e Wacom – lavorerà su come cercare online informazioni utili per la propria salute grazie agli strumenti offerti dall’Human Centered Design e dall’Evidence Based Medicine. Anche in questo caso la chiusura è affidata ad un ospite d’eccezione, il collettivo satirico di Lercio.it che  presenterà il suo “TG della Salute”, una parodia intelligente sul rapporto tra salute e informazione.

[youtube id=”2BT5PAXtzNA”]

Cos’è un TEDMED

TEDMED è un evento di fama mondiale che riunisce una comunità globale di leader del settore medicale e delle nuove tecnologie e di pensatori curiosi. Creato dal fondatore di TED, Richard Saul Wurman, TEDMED crede che solo con la creazione di un dialogo inclusivo tra persone di diverse culture, saremo in grado di prevedere la ‘big picture’ della salute e della medicina, cominciando così ad ispirare un pensiero dirompente in grado di plasmare il benessere futuro del nostro pianeta.

Cos’è Fightthestroke

Francesca Fedeli e Roberto D’Angelo sono i co-fondatori di un movimento che supporta dal 2011 la causa dei giovani sopravvissuti all’ictus, come il loro piccolo Mario. La diagnosi precoce dell’ictus perinatale e nuove tecniche riabilitative basate sul concetto dei neuroni specchio e sull’applicazione della tecnologia alla medicina, rappresentano solo alcune delle battaglie portate avanti dall’Associazione, che continua a far conoscere la propria storia attraverso eventi di risonanza mondiale come il TED Global (2013) e il World Business Forum (2015). Nell’Ottobre 2013, l’Associazione è entrata a far parte del Board of Directors dell’International Alliance for Pediatric Stroke, ed è stata selezionata come finalista a numerosi premi locali e internazionali, tra cui l’Eisenhower Fellowship.

Francesca Fedeli è autrice del libro Lotta e sorridi, una storia di amore e scienza edito da Sperling&Kupfer ed è stata eletta prima Fellow italiana del più grande network mondiale di imprenditori sociali Ashoka. Fightthestroke è TEDMED ambassador per i Live event in Italia dal 2014. Nello stesso anno è stato, inoltre, promotore del primo Hackathon in Medicina in Italia.

[youtube id=”qpLMKDrLid0″]