Redazione

Dic 2, 2016, 4:26pm

Redazione

Dic 2, 2016, 4:26pm

Guidare e morire da ubriachi. Il video shock (in realtà virtuale) della Diageo

L'azienda britannica, che possiede marchi come Johnnie Walker, Guinness e Baileys, ha lanciato una campagna per sensibilizzare i più giovani sui pericoli della guida da ubriachi. Usando la realtà virtuale e immagini molto forti.

La paura è un buon metodo per convincere i giovani a mettersi alla guida solo da sobri. Solitamente si mostrano immagini violente e raccapriccianti. Incidenti e tragedie avvenute per le strade. E morti. Per lo più di coetanei. Effetti che vengono amplificati con la realtà virtuale, dove tutto sembra più reale. Questa almeno è la campagna di sensibilizzazione lanciata da un colosso degli alcolici come Diageo, l’azienda britannica che possiede marchi come Johnnie Walker, Guinness e Baileys. 

[youtube id=”YwRCyW9bcV4″]

Le scelte che facciamo

Il messaggio della campagna è racchiuso in questa parola. Scelte. Perché sono le decisioni che prendiamo a cambiare la nostra vita e quella di molte altre persone. Nel video vengono così rappresentate tre storie: una coppia che, dopo aver avuto un bambino, esce per rilassarsi per la prima volta; tre ventenni di ritorno da una festa; una giovane donna che ha appena lasciato un bar dopo un appuntamento. Storie normali che hanno a che fare, in maniera diretta o indiretta, con l’alcol e la guida.

ubriachi diageo

4 minuti di orrore

Diageo ha dichiarato di voler stringere degli accordi con scuole e forze dell’ordine per portare il video all’interno delle classi e dei centri di recupero. Si tratta di quattro minuti particolarmente scioccanti, anche grazie a una colonna sonora potente e ad alcuni effetti speciali che rallentano l’azione nei momenti più tragici. Come il respiro umano quando viene trattenuto in attesa di qualcosa di inevitabile. Il video è disponibile sia su Youtube che sulle piattaforme di realtà virtuale di Facebook e del New York Times.