news

Arriva Mingo, la nuova app di Skype per una comunicazione totale

Skype ha rilasciato una versione alpha di Mingo, la sua nuova applicazione che che promette di unificare chat, messaggistica e telefonate. Ecco quali sono le sue caratteristiche principali.

Ultimate Communications Hub. Un vero centro di controllo della nostra comunicazione. Così Skype descrive la sua ultima creatura, Mingo, una nuova app che promette di unificare chat, messaggistica e telefonate. Le prime indiscrezioni sono state pubblicate da The Verge che sottolinea come quella di Microsoft, proprietaria di Skype, sia una decisione che possa potenziare il servizio esistente e contrastare realtà come Messenger e Whatsapp.

skype_mingo_alpha_sul_play_store

Come funzionerà Mingo

La novità principale è quella di poter sfruttare le funzionalità di Skype unendo, però, anche sms e altre modalità di comunicazione. Tutto avviene attraverso una cabina di regia che si chiama material, un’interfaccia che racchiude insieme le telefonate, chiamate VoIP e videochiamate, gli SMS e le chat, un dialer, un bot di supporto. Oltre a una rubrica contenente tutti i contatti personali dell’utente.

Al suo interno c’è una sezione chiamata “recenti” in cui si può controllare, non solo la cronologia delle conversazioni recenti di Skype, ma anche le conversazioni che abbiamo fatto via messaggio. Attraverso la funzione “Chiamate recenti” possiamo invece rivedere le chiamate che abbiamo effettuato. Sia attraverso Mingo che le chiamate native del device dove è stata istallata l’applicazione.

464744301

Un’app ancora in fase inziale

Mingo è tutt’ora in una fase alpha. È stata sviluppata per i sistemi Android e può essere scaricata dal Play Store gratuitamente. Ma non è disponibile per l’Italia. Almeno per adesso. In futuro potrebbe sostituire direttamente la versione attuale di Skype ma non ci sono conferme di questa possibilità. Nonostante quella M al posto della S sia, forse, una prova di questa teoria.

Ti potrebbe interessare anche

Be My Eyes, l’app per “offrire” i propri occhi a chi non può vedere

Be My Eyes, che ha superato i 370mila iscritti, collega l’utente che ha bisogno di assistenza al primo volontario disponibile, anche a un continente di distanza. Puntando tutto sulla solidarietà, quest’app aiuta le persone non vedenti a risolvere piccoli problemi quotidiani, semplificando loro la vita.

Franz, l’app che vi semplifica la vita raccogliendo tutti i social in una sola finestra

Da Slack a Telegram, da Hangouts a WhatsApp: tutti i servizi che usate quotidianamente ora Franz li raccoglie in un’unica finestra. Per facilitare relazioni e lavoro

La scelta “open” di Microsoft: Windows Holographic aperta a tutti gli sviluppatori

Una maggiore concorrenza si tradurrà in una realtà virtuale e in una realtà aumentata di migliore qualità ma soprattutto più accessibile a tutti. Così Microsoft decide di aprire Windows Holographic a tutti gli sviluppatori: «Miglioratelo!».

La spesa a casa con un robot: la nuova startup dei co-founder di Skype

Costi contenuti, nessun impatto ambientale e tempi di attesa (quasi) annullati: la rivoluzione per la consegna di merce a domicilio si chiama Starship. E arriva dai co-founder di Skype

Blockchain, tutto quello che c’è da sapere sulla tecnologia alla base dei bitcoin

Anche chi non condivide fino in fondo l’entusiasmo dei due autori canadesi, non può essere cieco di fronte alla capacità della tecnologia di adattarsi a un’infinità di usi in campi diversissimi tra loro: dalla finanza, al retail, passando per assicurazione e sanità. Ecco una guida per capire cos’è la blockchain e perché rappresenta il futuro della Rete

A colloquio con gli insegnanti via Skype, l’idea di un Liceo Classico di Cosenza

Il dirigente scolastico Antonio Iaconianni spiega a StartupItalia! i dettagli di questa iniziativa che punta a modernizzare il liceo classico Telesio. E semplificare il rapporto tra famiglie e scuola sfruttando la tecnologia