Intelligenza Artificiale

Cognitive Services, la piattaforma di Microsoft che usa l’intelligenza artificiale personalizzata

I nuovi servizi includono un software per le immagini, un motore di ricerca Bing potenziato, un servizio di decisione e un indicizzatore video. Ognuno di questi strumenti è in grado di adattarsi alle esigenze degli utenti in un processo di democratizzazione

Un software per le immagini con cui gli sviluppatori possono allenarsi con le proprie figure, un motore di ricerca Bing potenziato dall’intelligenza artificiale e un servizio di decisione personalizzabile che può essere utilizzato per test, interfacce personalizzate e suggerimenti per gli utenti. Microsoft Corporation ha in cantiere queste e altre novità da mettere sul mercato nei prossimi mesi per gli sviluppatori. Questo progetto ha un nome, Cognitive Services, una piattaforma pensata per chi utilizza l’intelligenza artificiale per servizi legati alla vista, alla parola, alla lingua e alla conoscenza. Ha a disposizione 25 servizi e ne sta introducendo alcuni aggiuntivi. La particolarità di questi nuovi programmi  è che sono totalmente personalizzabili.  Microsoft sta lanciando anche un indicizzatore di video che gli sviluppatori possono utilizzare per rendere più facilmente ricercabili i propri filmati.
Microsoft Cognitive Service

Come democratizzare l’intelligenza artificiale

«Abbiamo scoperto che i servizi cognitivi colmano un vuoto nel mercato, perché la maggior parte delle aziende non ha le risorse per andare a costruire la propria intelligenza artificiale», ha detto Irving Kwong di Microsoft. Il mantra dietro a questa piattaforma è sempre stato quello di democratizzare l’intelligenza artificiale, possibilità non prevista per la maggior parte dei servizi esistenti che fino ad oggi non erano in grado di adattarsi alle esigenze dell’ utente.

Il software per le immagini pensato per le aziende

Il software per le immagini consente a una società che vuole tracciare automaticamente i prodotti realizzati nella propria azienda, di caricare le immagini e formare un modello personalizzato per riconoscerli. Tutto può essere fatto attraverso un semplice portale web. Anche una società che non ha nessuno specialista dovrebbe quindi essere in grado di lavorare con questo strumento.

Il motore di ricerca personalizzato

Il motore di ricerca personalizzato consente agli sviluppatori di creare il proprio programma senza usare codici. Lo sviluppatore può decidere quale parte del motore di ricerca può attingere al web. La potenza del servizio è aumentata dall’ intelligenza artificiale.

Un servizio che sceglie per te

Per quanto riguarda il servizio di decisione personalizzabile, si concentra su come aiutare gli sviluppatori a ottenere un sistema per le decisioni automatiche. Un esempio può essere rappresentato dalle connessioni automatiche tra una richiesta e una risposta, che possono essere molto utili per gli utenti che utilizzano l’e-commerce.

Indicizzare immagini e parlato

L’indicizzatore video non è personalizzabile, ma è molto potente. Riesce a indicizzare circa 45 minuti di video in cinque minuti, e nello stesso tempo è in grado di riconoscere i volti, gli oggetti e il testo sullo schermo. Il servizio può anche tradurre un certo numero di lingue diverse e quindi indicizzare anche il testo parlato. Microsoft ha spiegato che più di 568.000 sviluppatori provenienti da più di 60 paesi hanno firmato per utilizzare questi programmi.

Galaxy Note 8, tutte le notizie prima del lancio

Dopo la sfortunata storia del Note 7, quest’anno Samsung spera di bissare il successo del Galaxy S8. Con un terminale munito di pennino e accessori omaggio per chi prenota subito

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Zooppa lancia il primo contest per video VR a 360°. Ecco come partecipare

C’è tempo fino al 16 ottobre, saranno selezionati i migliori video promozionali o di storytelling girati con tecnologia 360° e della durata massima di 120 secondi
Garmin è partner tecnologico dell’iniziativa e mette in palio 5 Camere VIRB 360

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi