Lifestyle

Il servizio Farekeep consente di bloccare le tariffe dei voli online prima di prenotare

Grazie al machine learning e a degli speciali algoritmi l’utente può individuare i viaggi che sono soggetti ad aumenti e congelare il prezzo, guadagnando tempo per la prenotazione effettiva. L’idea è frutto della collaborazione tra la startup Flyr e l’azienda spagnola Amadeus

Quando si deve prenotare un viaggio in aereo, spesso è una lotta contro il tempo, tempo nel quale la richiesta per una determinata tratta cresce e porta i prezzi a salire o la disponibilità di posti a sparire. È per questo che la startup americana Flyr ha pensato a un progetto per evitare questa spiacevole sopresa. E assicurare a tutti la convenienza di prenotare una vacanza senza doversi preoccupare molto in anticipo. La novità si chiama FareKeep e consente di bloccare una certa tariffa e di non vederla lievitare con l’avanzare dei giorni. Così, ciascun turista avrà la possibilità di organizzare il suo soggiorno in tutti i particolari prima di procedere al pagamento.

Congelare le tariffe

Flyr utilizza il machine learning e degli speciali algoritmi per stabilire l’ammontare delle commissioni sui siti web dedicati alle prenotazioni e alla ricerca delle disponibilità per i viaggi aerei. In questo modo, si riesce a rendere chiaro all’utente il costo che non sarà soggetto a cambiamenti e lo si aiuta a scegliere l’opzione più vantaggiosa senza avere sorprese, evidenziando l’eventuale rischio di aumenti. Questo equivale a congelare le tariffe in attesa che l’utente proceda alla prenotazione effettiva. Il progetto Farekeep è stato reso possibile dal lavoro congiunto della startup degli Stati Uniti e Amadeus, l’azienda spagnola che si occupa di tecnologia per i viaggi. La collaborazione tra le due realtà va avanti dal 2016.

Foto: Mroach/Flickr

Come cambiano le prenotazioni dei viaggi online

Il sistema ideato da Flyr risulta vantaggioso sia per le piattaforme di prenotazione, più affidabili per il clienti che in questo modo si fidelizzano, sia per le compagnie aeree che, secondo i dati, aumentano le vendite: su 100 tariffe bloccate, più del 30 per cento si trasforma in una prenotazione effettiva. La prima agenzia di viaggi online ad aver sperimentato Farekeep è Logitravel, attiva in Spagna e Portogallo. Al momento Flyr è impegnata anche nello sviluppo di altri due prodotti che possano migliorare l’esperienza degli utenti. Il primo consiste nella possibilità di rateizzare il pagamento di un biglietto aereo o di una camera di albergo. La seconda è la garazia del rimborso nel caso in cui il prezzo del biglietto scenda dopo la finalizzazione dell’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soundreef, la startup che ha sfidato i monopoli: «Che lavoro essere controcorrente»

Operano in 36 Paesi, fatturano 5 milioni di euro, contano un team di 25 persone. Davide D’Atri, CEO di Soundreef, una delle dieci realtà d’eccellenza finaliste di SIOS nel 2015 ci racconta che cosa è cambiato da quel giorno. In attesa del nuovo StartupItalia! Open Summit di dicembre 2017