Lifestyle

Evaneos, la piattaforma per viaggi su misura con tour operator locali

Per conoscere una meta turistica non c’è niente di meglio di un tour accompagnati da guide locali. E per chi non vuole affidarsi ai viaggi organizzati questo portale permette di entrare in contatto con operatori di tutto il mondo e disegnare la propria vacanza

Dai villaggi nomadi dell’Iran ai paesaggi estremi della Siberia, dal gran tour del Canada ai deserti della Namibia. In molti vorrebbero girare il mondo senza scegliere i viaggi organizzati, ma da soli è difficile muoversi. L’ideale per conoscere davvero una terra è affidarsi alle persone che ci vivono. Da questa esigenza è nata Evaneos.it, la prima piattaforma che permette di entrare direttamente in contatto con tour operator locali di tutto il mondo per organizzare viaggi al 100 per cento su misura. Fondata nel 2009 in Francia da due viaggiatori appassionati,  Eric La Bonnardière e Yvan Wibaux, conta in totale 680mila iscritti e si basa su una rete globale di oltre 1.000 professionisti del turismo, che vivono e lavorano nel Paese che promuovono. «In Italia siamo presenti dal 2012-2013 con una rete di 170 operatori locali, destinati ad arrivare a oltre 200 entro la fine del 2017. Nella nostra sede centrale a Parigi, invece, abbiamo un team di quindici dipendenti dedicati al mercato italiano», racconta a Startupitalia! Sarah Quatela, country manager di Evaneos per il nostro paese.

Come funziona Evaneos

A seconda della destinazione prescelta, la piattaforma propone diverse tipologie di viaggio, da usare eventualmente come base di partenza. Una volta entrati in contatto con l’operatore locale di riferimento, si può chiedere il proprio preventivo su misura: dal pacchetto di viaggio completo, adattato in base a desideri, budget, tempo e passioni, all’assistenza per i singoli servizi. Tappe, alloggi, attività, spostamenti, guide e tutti i dettagli saranno scelti con l’obiettivo di creare un itinerario unico, che somigli il più possibile al viaggiatore. I tour operator parlano italiano e restano a disposizione per l’intera durata della vacanza in caso di imprevisti o problemi.  «Evaneos seleziona gli operatori turistici secondo dei criteri rigorosi», continua Sarah Quatela. «Oltre a conoscere la nostra lingua, le agenzie devono avere rigorosamente sede in loco ed essere dotate di licenza e assicurazione professionale. Altri requisiti sono la flessibilità, per assicurare la possibilità di personalizzazione degli itinerari, la reattività e il feeling di fronte alle richieste del cliente». I viaggiatori acquistano i servizi concordati con gli operatori locali pagando in tutta sicurezza, con carta di credito o bonifico, attraverso la piattaforma protetta di Evaneos.it e senza alcuna commissione aggiuntiva.

Le mete più richieste dagli italiani

Thailandia, Messico, Perù, Tanzania e Australia sono le mete da sogno per i turisti italiani nel 2017. In calo, rispetto allo scorso anno, Costa Rica, Cuba, India e Irlanda. Si può scegliere anche una delle meraviglie naturali più colorate del pianeta, proposte da Evaneos in queste settimane, per un viaggio tra paesaggi multicolori e specchi d’acqua cangianti. Si va dal suggestivo Caño Cristales in Colombia, il fiume più colorato del mondo, alle acque turchesi del Five Flower Lake in Cina; dal cristallino arcipelago delle Whitsundays in Australia, ai fenicotteri rosa che popolano le iridescenti lagune in Bolivia, passando per la grande Africa con la sorprendente depressione della Dancalia etiope.

Il turismo sostenibile

La filosofia di Evaneos è quella del turismo sostenibile da un punto di vista economico, sociale e ambientale. Mettendo i viaggiatori in contatto diretto con gli operatori locali, si fa in modo che siano le comunità stesse a beneficiare dei ricavi del turismo e si promuove l’ulteriore sviluppo delle singole realtà. Inoltre, affidandosi direttamente a professionisti in loco, i turisti possono viaggiare “in punta di piedi”, scoprendo da vicino la nuova cultura grazie a strutture e servizi locali e riducendo l’impatto socio-ambientale dei grandi flussi di turismo standardizzati.

I racconti di viaggio dei visitatori

«Per dare la maggiore trasparenza possibile, al termine della vacanza tutte le opinioni dei viaggiatori sui tour operator a cui si sono affidati per l’organizzazione sono pubblicate online sul nostro sito. Nella sezione “Racconti di viaggio” si possono inoltre condividere le proprie testimonianze attraverso racconti e foto dei paesi che si sono visitati. Presto sarà anche possibile entrare in contatto con i singoli viaggiatori per chiedere informazioni aggiuntive», conclude Sarah Quatela. Infine, per favorire l’incontro e l’interattività tra gli utenti e gli esperti di viaggio, Evaneos sta organizzando aperitivi in tutta Italia, mentre per ottobre è in programma la nuova edizione degli “Evaneos Travel Days”, evento di due giorni con conferenze e incontri dedicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soundreef, la startup che ha sfidato i monopoli: «Che lavoro essere controcorrente»

Operano in 36 Paesi, fatturano 5 milioni di euro, contano un team di 25 persone. Davide D’Atri, CEO di Soundreef, una delle dieci realtà d’eccellenza finaliste di SIOS nel 2015 ci racconta che cosa è cambiato da quel giorno. In attesa del nuovo StartupItalia! Open Summit di dicembre 2017