Lifestyle

Quale libro leggere sotto l’ombrellone? Risponde Tree Solutions, la startup della energy efficiency | VIDEO

Dai discorsi sulla tecnologia di Simon Sinek, alla magica abbazia di Mont Saint-Michel. Per Amerigo Restucci “il valore di un prodotto dipende dai risultati che è in grado di raggiungere”

Quale libro consigliereste per trarre la giusta ispirazione? C’è un film o una serie tv che racconta il mondo delle startup? Quale città consiglieresti di visitare per fare una full immersion di idee innovative e progetti futurstici? Sono queste alcune delle domande che abbiamo posto a chi lavora in alcune delle imprese innovative di Polihub. A risponderci è Tree Solutions.

Talvolta idee simili s’incontrano, “si annusano per qualche tempo” e poi, se si piacciono, proseguono insieme nello sviluppo di un progetto comune. Esattamente quello che è successo ad Amerigo Restucci e Gunther Breda, fondatori di una startup che unisce le nuove possibilità offerte dalla tecnologia alle esigenze dei clienti per migliorare l’efficientamento energetico dei loro impianti.

 

2016, l’anno della svolta per Tree Solutions

Partita inizialmente dal campo della consulenza, Tree Solutions ha raggiunto notevoli risultati (dal 20 fino al 40% di risparmio) grazie all’applicazione di nuove idee e sistemi, soprattutto là dove il bisogno è più sentito. Ossia nel condizionamento ambientale. “Vendere una consulenza è complicato”, racconta Restucci, “perché il bene offerto è impalpabile in un primo tempo. Bisogna proporre qualcosa di concreto che riesca a ridurre concretamente i consumi”. Il percorso intrapreso è quello giusto, anche se arduo. A confermarlo c’è la vittoria nel bando ReStart della Regione Lombardia e il successivo ingresso in Polihub che ha permesso di ampliare il network di contatti dell’impresa e intraprendere ulteriori ricerche in campo di efficientamento energetico.

Poi è arrivato il 2016 e con esso un grande cambiamento. Il progetto Tree Solutions passa dal settore della consulenza a quello della produzione industriale del proprio device. Il suo nome è Brain ed è una centrale che sfrutta la IoT e il controllo da remoto degli impianti. Ora è tempo di confrontarsi con gli operatori del settore, ma è un confronto che non fa paura.

Tecnologia solidale, le iniziative di crowfunding per i terremotati del Centro Italia

Un aiuto subito, Marchecraft, Adesso pedala. Sono alcune delle iniziative pensate per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto 2016 e che hanno già permesso i primi interventi di ricostruzione ad Amatrice e Norcia

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti