Treetop Experience, la passerella per guardare dall’alto la foresta danese

Ha la forma di una clessidra, è realizzata con legno di recupero e consente ai visitatori di osservare alberi e animali procedendo lungo un percorso di 600 metri. Il progetto dovrebbe essere ultimato nel 2018 in un'area a sud di Copenaghen

Un percorso a spirale per osservare la foresta Gisselfeld Klosters Skove, Haslev in Danimarca. È il progetto, futuristico, di uno studio di architetti EFFEKT che ha pensato questa struttura per un’area boschiva a un’ora da Copenaghen. Si tratta di un punto di osservazione privilegiato per i visitatori che potranno immergersi nella natura a 360 gradi.

Le diverse età della foresta

La torre a forma di clessidra sarà alta 45 metri e sarà cirondata da una grata di acciaio. In questo modo si garantirà la sicurezza alla struttura ma non si impatterà troppo sull’ambiente consentendo ai visitatori di guardarsi intorno senza ostacoli. Il progetto si chiama Treetop Experience. La rampa permette di esplorare diversi tipi di vegetazione e si divide in due parti, una inferiore e una superiore. Quella inferiore consente di entrare in contatto con la parte più giovane della foresta. Mano a mano che si sale, poi, si possono osservare da vicino le piante più adulte. Per conoscere meglio la natura sono previsteanche delle attività da svolgere in gruppo sulla passerella. Tra le possibilità che offrirà la passerella, anche quella di osservare gli uccelli presenti in una voliera lungo il percorso e di sostare in un anfiteatro sospeso. «La geometria e lo spazio della rampa fluttua a seconda della curvatura. Diventa un elemento scultoreo che rende il viaggio verso la vetta un’esperienza unica», scrivono gli architetti che l’hanno disegnata.

A contatto con la natura a 360 gradi

La Treetop Experience dovrebbe essere realizzata entro il 2018 e dovrebbe essere una delle attrazioni di Camp Adventure, un campo per fare sport come il climbing sugli alberi e i giri in teleferica nella foresta. La passerella è sostenibile anche dal punto di vista ambientale dato che è realizzata con materiali naturali come il legno di rami caduti. Dal punto più alto della torre si potrà avere una visuale che, nelle giornate migliori, arriverà fino a 25 chilometri di distanza. Ci potranno salire fino a 10mila persone per volta.