Redazione

Feb 4, 2016

Foglie come mini-turbine. L’albero eolico conquista (anche) Ginevra

Quest'albero, nato nel 2011, è dotato di mini-turbine al posto delle foglie. Integrandosi perfettamente nell'ambiente cittadino funziona 320 giorni all'anno anche con venti deboli.

Prima Parigi e ora Ginevra. Gli alberi eolici, con le mini-turbine al posto delle foglie, sono pronti a conquistare tutta Europa. Inaugurato nella cittadina svizzera lo scorso 29 gennaio, l’Arbre à vent (o Wind Tree) si mimetizza perfettamente con l’ambiente generando energia elettrica per 320 giorni all’anno.

[youtube id=”tPMvISx3hr0″]

Com’è nata l’idea

Il suo inventore, Jérôme Michaud-Lariviè, ha avuto l’intuizione nel 2011. Stava seduto in una piazza di Parigi quando la sua attenzione fu catturata dal movimento di alcuni alberi: «Ho visto le foglie tremare leggermente, sotto una lieve corrente d’aria. Ho pensato che quell’energia poteva essere recuperata e usata per alimentare le case tutt’intorno».

859266_271278246355228_23305113_o

Così ha fondato una startup, New Wind, per dar concretezza alla sua intuizione: «Non vogliamo stravolgere l’aspetto delle città ma ci sono alcuni centri che potrebbero sfruttare meglio la loro esposizione a questo tipo di fenomeno naturale. In questo modo si genera energia pulita che può aiutare le famiglie ad alleggerire le bollette, abbassando il fabbisogno dell’intera comunità».

commence

Le caratteristiche dell’albero eolico

Ogni foglia, dotata di un generatore, viene mossa dal vento. Ruotando su se stessa è in grado di produrre elettricità, circa l’80% del consumo medio, escluso riscaldamento, di una famiglia composta da 4 persone.

L’Arbre à vent potrà raggiungere anche gli 11 metri di altezza e gli 8 metri di diametro

La sua struttura, che prevede un tronco, rami e circa 100 foglie è studiata per fondersi con l’ambiente circostante, preservandone anche la bellezza estetica. L’impianto funziona anche con venti inferiori agli 8 chilometri orari (circa 2,5 metri al secondo): «Ricordiamoci che l’ecologia in città è una necessità e che la richiesta di energia elettrica crescerà del 75% a livello mondiale entro il 2020. Il nostro è il modello del futuro».

resize

Lo sbarco sul mercato (e il costo)

Questo sistema è stato testato con successo, trai il 2014 e il 2015, a Parigi. Installato a Place de la Concorde, è riuscito a produrre da 3500 kWh a 13.500 kWh in base all’intensità del vento. Una quantità in linea con le previsioni della startup.

Nei prossimi mesi ne verranno installati alcuni in altre città francesi (e non solo). Nel 2017, invece, inizierà la produzione di alberi eolici di grandi dimensioni, adatti a centri metropolitani più grossi e smart cities. Attualmente il costo di un singolo dispositivo è di circa 30mila euro.