Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Gen 5, 2018

Un social wall “su misura” per i propri clienti, oggi è possibile con Wallin.tv

Grazie a una piattaforma in cloud e a un algoritmo, la startup trasmette sui monitor dei locali contenuti web sempre nuovi e personalizzati. E il prossimo febbraio Wallin.tv parteciperà alla Fiera ISE di Amsterdam

Oggi per una qualsiasi PMI curare la comunicazione con i propri clienti è una necessità cui non si può fare a meno. Eppure farlo non è facile, soprattutto quando non si possiedono tempo e competenze adeguate per creare contenuti sempre nuovi e attraenti. E allora come fare?

È la domanda che si sono posti i ragazzi di Wallin.tv, una startup che propone ad aziende e negozi un canale tv personalizzato da trasmettere su monitor e schermi sempre più presenti e comuni in ogni genere di locale.

Dall’algoritmo allo schermo tv

“Il cliente è seduto al tavolo in attesa della sua ordinazione mentre le televisioni intorno a lui mostrano immagini di piatti condivise sui social network, commenti pubblicati su portali come Tripadvisor, oppure news e meteo relative alla sua città”, così ci racconta la startup l’attuale CEO, Alessandro Messineo.

 

Wallin.tv è una via di mezzo tra social wall e aggregatore di contenuti geolocalizzati. E, per quanto il prodotto sia complesso da spiegare, il suo funzionamento è estremamente semplice e l’installazione pressoché automatica. La gestione di contenuti multimediali che appaiono sugli schermi è interamente gestita da una piattaforma cloud (Microsoft Azure) in pochi passaggi:

  • finding: un algoritmo, vero plus di Wallin, setaccia il web alla ricerca di contenuti che rispondano a precisi riferimenti;
  • aggregating: i contenuti vengono dunque raggruppati e messi a disposizione dell’utente perché possa escludere quelli che non rispondono a determinati criteri;
  • broadcasting: attraverso un decoder i contenuti selezionati vengono trasmessi direttamente sugli schermi presenti nel locale in una sorta di canale tv personale.

Al momento esistono due tipologie di servizi molto differenti cui possono accedere gli utenti. Wallin ONE è il prodotto base, ma anche ciò che ha materialmente permesso alla startup di crescere in questi anni. È una soluzione di digital signage pensata apposta per le PMI che vogliono rinnovare con facilità i contenuti sui propri social wall.

WallSign si rivolge invece a brand già più strutturati cui serve una gestione ordinata dei propri monitor. Monitor che trasmettono programmazioni che si differenziano o sovrappongono a seconda delle diverse esigenze.

La storia di Wallin.tv

Wallin.tv nasce a Pisa nel giugno del 2015 dall’incontro tra Alessandro Messineo, Fabio Latini, attuale CTO, e Paolo D’Aloisio che oggi segue lo sviluppo web. Ma a segnare una vera svolta per la startup è il successo nella TIM #Wcap che porta ad un percorso di accelerazione a Bologna e alle prime proposte degli investor.

I ragazzi di Wallin.tv appaiono su una pubblicazione dopo il TIM #Wcap

“In molti hanno mostrato interesse nei confronti della nostra idea, ma noi non stavamo cercando un finanziatore. Noi stavamo cercando un socio che volesse affiancarci nella crescita”, spiega Alessandro. Il socio in questione si chiama 3G Electronics, azienda presente nel mercato dell’alta tecnologia elettronica ed informatica fin dal 1969. “È proprio confrontandoci con loro che abbiamo pensato ad un prodotto come WallSign destinato ai grossi clienti”.

 

Questo accadeva a metà del 2016. Dopo un anno e mezzo, il fatturato di Wallin.tv è arrivato a 100K annuali, e le stime per il 2018 sono anche più floride. Il numero dei player si attesta a 200, tra cui clienti e soggetti che hanno in concessione d’uso la licenza per la piattaforma. Il prossimo passo sarà la partecipazione alla Fiera ISE (Integrated Systems Europe) che si terrà ad Amsterdam a partire dal prossimo 6 di febbraio. “L’obiettivo è riuscire ad espandersi su altri mercati trovando nuovi partner lungo il cammino”.

 

Il risultato oggi si può toccare con mano: più vendite, una migliore esperienze del servizio da parte dei clienti, ma soprattutto un tasso di fidelizzazione in crescita. Ecco perché Wallin.tv ha pensato di allargare il proprio campo di azione anche all’organizzazione di eventi e alla gestione dei social wall nell’engagement del pubblico. Solo l’ultima di tante sfide.

StartupItalia! Open Summit si è avvalso della collaborazione del team di Wallin.tv che ha supportato l’evento con la sua tecnologia e ha contribuito a rendere #SIOS17 un evento forte su tutti i canali social.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter