Story

365 disegni per raccontare la vita insieme (tributo all’amore)

Curtis, un giovane fotografo, ha preso la matita e ha iniziato a disegnare i momenti più importanti della vita con sua moglie Jordin. Dalla scoperta di aspettare un figlio alle semplici serate passate insieme sul divano. Un tributo all’amore, quello vero.

Non esiste niente che possa cambiare il mondo più dell’amore. E non c’è niente che sia più potente nell’ispirare le persone. Curtis Wiklund lo sa, forse più di chiunque altro. È un fotografo, specializzato in matrimoni e vive, ogni giorno, in mezzo all’amore: «Ma è mia moglie Jordin, ad avermi ispirato questo progetto».

11_10_16-messy-with-charcoal

365 illustrazioni d’amore

Jordin, a sua volta fotografa, stava portando avanti un’iniziativa che riguardava la composizione di un book fotografico lungo 365 giorni. Così Curtis ha preso la matita e ha iniziato a disegnare. Pian piano ha iniziato a raccontare i momenti più importanti della loro vita in un blog su Tumblr. Ha catturato momenti, attimi, frammenti d’esistenza. Alcuni importanti come la scoperta di attendere un bambino, altri più semplici, di pura vicinanza. «Le persone hanno iniziato a scrivermi e a dirmi che, disegno dopo disegno, iniziavano a conoscerci. Gettavano uno sguardo nella nostra vita personale come fossero nostri amici».

Le illustrazioni di Curtis, una al giorno per un anno intero, hanno avuto molto successo. Ancora oggi, nonostante l’anno sia finito (2011-2012), il giovane fotografo continua ad alimentare il blog con altri momenti di vita. I suoi schizzi, un iniziale esercizio di creatività, sono diventati un tributo vero all’amore. Ne abbiamo scelto qualcuna. Tutte le altre le trovate qui. Buon San Valentino!

Relax

Questa sera, io e mia moglie aveva una lunga lista di cose da fare. Invece, ci siamo seduti sul divano. Lei ha letto per me, io ho suonato la chitarra per un po’ e poi ho disegnato. Adoro far galleggiare i piedi mentre sto con lei.

12_07_09-reading-with-jordin3

Aspettiamo un bimbo

We’re pregnant!

12_08_26-Were-Pregnant

 

Semplicemente, noi

– Cosa dovrei disegnare?

– Noi

2014_01_01-Draw-us3-800x1002

 

Insieme, Natale

Il nostro Albero. Fuori è freddo ma non dentro casa. 

11_12_13-Christmas-tree

La amo

Conquisto il letto per  dirle: “I love you”.

11_12_19-ah-I-love-her

Imparare

Ogni giorno scopro qualcosa di nuovo su mia moglie. Oggi, ad esempio, ho imparato che è una pittrice di grande talento.

11_07_20-my-wife-is-a-professional-painter2

La mia assonnata ragazza

La prendo con me e la porto a letto. Ecco la mia “sleepy girl”.

11_05_13-sleepy-girl

Alessandro Frau

@ilmercurio85

Ti potrebbe interessare anche

10 vignette del 1900 che immaginavano il futuro (conservate da Isaac Asimov)

Nel 1899, Jean-Marc Côté diede vita ad un progetto ambizioso, chiamato “En l’An 2000”: provare ad immaginare (e illustrare) come sarebbe stata la vita cent’anni dopo. Un set straordinario di vignette conservato anche da Isaac Asimov.

Phree, la penna da un milione di dollari che scrive su ogni superficie

Si chiama Phree ed è la penna del futuro. È stata creata da una startup israeliana e ha ottenuto un milione di dollari da Kickstarter. Ora punta a diventare l’oggetto “di cui non si potrà fare a meno” unendo tradizione e innovazione.

Drinkable Book, il libro hi-tech che ripulisce le acque contaminate (con le sue pagine)

Si chiama Drinkable Book, letteralmente “libro bevibile”. Arriva dall’America e servirà a rendere potabile l’acqua nei paesi in via di sviluppo, grazie a dei particolari fogli di carta composti da ioni d’argento e agenti antibatterici.

Rainworks, le opere d’arte che si rivelano nelle giornate di pioggia (per regalare un sorriso)

“Error 404: sun not found”. Le opere di Peregrine Church trasformano le giornate piovose di Seattle strappando sorrisi e intrattenendo con giochi come “Campana”. Un modo per divertire e educare sull’importanza dell’acqua.

In auto per 30mila chilometri per accompagnare la figlia al college

Huang Haitao aveva promesso a sua figlia che avrebbe attraversato 26 nazioni se fosse stata accettata in un’università americana. Quando la lettera di ammissione è arrivata da Seattle, non ha potuto far altro che partire con lei dalla Cina verso gli Stati Uniti