Per la PlayStation 5 dovremo attendere il 2020?

A rivelarlo un report che pare piuttosto attendibile di Kotaku. La vostra PS4 Pro può dormire sonni tranquilli: starà con voi per altri due anni

La PlayStation 5? Di certo è già in sviluppo, ma non vedrà la luce sugli scaffali dei rivenditori prima del 2020. Sembra quasi una data astrale di un futuro distopico ma in realtà è dopodomani. Insomma, tra due anni. Non chissà quale distanza, dunque. Frenate lo sgomento, anche perché con PS4 e PS4 Pro in piena forma sarebbe presumibilmente un errore da parte di Sony anticipare l’uscita della next gen (chi ha fretta di muoversi è chi vende meno, quindi con ogni probabilità sarà Microsoft a battere presto un colpo in tal senso).

 

 

Che PlayStation 5 sia destinata a uscire nel 2020 lo aveva già detto, a inizio aprile, il discusso analista Michael Pachter secondo il quale la probabilità che la prossima ammiraglia di Sony arrivi nel 2018 è “davvero molto bassa” ed è invece più probabile che la nuova console arrivi sul mercato nel 2020, sebbene – ha poi aggiunto – il 2019 non sia totalmente da escludersi.

 

 

Leggi anche: eSports | Al via la Summer Season di ESL Italia, in palio 10 mila euro

 

Oggi una conferma delle previsioni di Pachter arriva invece dalla testata Kotaku: il giornalista Jason Schreier è arrivato al 2020 avvalendosi delle sue fonti all’interno di alcuni studi di sviluppo, secondo cui non è realistico pensare che i dev kit di PlayStation 5 possano arrivare alle terze parti in tempo da consentire una commercializzazione prima del 2020.

 

Leggi anche: GTA V raggiunge la soglia di 6 mld: è il prodotto più redditizio di sempre

Le due gole profonde di Kotaku

Per la precisione, Schreier ha scritto: “Nell’ultimo mese ho parlato con decine di sviluppatori riguardo la prossima generazione di console ma solamente due persone hanno detto di conoscere direttamente i piani per la nuova console di Sony. Secondo quanto mi hanno riferito, è improbabile che la PlayStation 5 venga lanciata nel 2019, per non parlare del 2018, anche se sono stati attenti a chiarire che questi piani sono sempre in evoluzione”.

 

 

PlayStation 5, molto dipenderà anche da Nintendo e Microsoft

Ma naturalmente è ancora troppo presto per individuare nel 2020 la data del lancio di PlayStation 5. Per questo anche noi nel corpo di questo articolo abbiamo sempre indicato “dal 2020” e non “nel 2020”. Meglio essere chiari per evitare incomprensioni. Del resto, come abbiamo già scritto, sarebbe irragionevole per Sony sostituire in questi due anni la sua attuale ammiraglia alla luce dai dati di vendita ma è pur vero che molto dipenderà anche da ciò che faranno le rivali: Nintendo è “appena” uscita con Switch e questo fa supporre che fino al 2020 anche la Casa di Kyoto non presenterà altre macchine (salvo un sostituto di Nintendo 3DS, ipotesi che appare comunque improbabile visto che Switch ormai punta anche al mercato handheld).

 

 

Microsoft invece è l’attrice in maggiore difficoltà stante ciò che accade su X-Box One, dunque potrebbe effettivamente spiazzare tutti lanciando, se non una nuova ammiraglia, un ennesimo “update” sulla falsariga di X-Box One X. Uno Scorpio parte II, insomma. Ma anche qui siamo nel campo delle speculazioni se non della fantascienza.

 

Leggi anche: La console del futuro? Nintendo Labo scommette sul cartone

 

Quel che è certo è che la data di lancio di PlayStation 5 sarà determinata, come sempre, dal mercato. E, infatti, le due gole profonde di Kotaku hanno aggiunto: “In un progetto a medio-lungo termine può succedere qualsiasi cosa in termini di programmazione delle date, sia anticipi sia posticipi. È tutto legato a quale possa essere il periodo migliore per lanciare l’hardware secondo Sony”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter