immagine-preview

Mag 2, 2018

Seek è lo Shazam di fiori e piante

Oltre all’identificazione di piante e fiori, l’app fornisce un elenco di specie di piante e animali presenti nelle vicinanze e propone sfide educative per bambini

Con le belle giornate è sempre piacevole ritagliarsi un po’ di tempo per fare una bella passeggiata a contatto con la natura. Da oggi poi, potremo contare sulla compagnia di una nuova app, pensata proprio per escursionisti o semplici amanti dell’aria aperta. Si tratta di Seek, già definita lo Shazam delle piante. In pratica è in grado di riconoscere piante, fiori, alberi e animali da una semplice foto scattata col nostro smartphone e di fornirci tutte le informazioni al riguardo.

L’app è stata lanciata da una delle community più grandi e importanti per amanti della natura, iNaturalist, che da tempo cataloga specie di piante a animali con l’aiuto di utenti appassionati. “Ogni osservazione può contribuire alla scienza della biodiversità” si legge sul sito. Le varie segnalazioni vengono poi incrociate con database scientifici, come il Global Biodiversity Information Facility, per condividere i dati con scienziati e ricercatori.

Tutto ciò che devi fare è osservare

Da questo enorme database creato in 10 anni di attività (iNaturalist nasce nel 2008 grazie ad alcuni studenti dell’Università di Berkeley) è nata l’idea di sviluppare questo nuovo progetto mobile, sfruttando Intelligenza Artificiale e la Realtà Aumentata. L’app Seek può contare, al momento, su un catalogo aggiornato in tempo reale costituito da più di 30mila specie.

Un po’ Shazam, un po’ Pokemon Go

Da oggi in poi, dunque, non potremo più dire di non conoscere il nome di quel meraviglioso fiore ammirato durante una passeggiata o di quel bizzarro animaletto comparso nel nostro giardino. All’utente infatti, basterà soltanto inquadrare con la fotocamera ciò che intende identificare. Seek riconoscerà il soggetto, attraverso la tecnologia di riconoscimento delle immagini, andando a pescare le informazioni dalla sua banca dati e fornendo anche informazioni utili reperite su Wikipedia.

 

Oltre all’identificazione di piante e fiori poi, l’app fornisce un elenco di specie di piante e animali che gli utenti possono aspettarsi di vedere nelle vicinanze, attivando i servizi di geolocalizzazione, e giochi educativi per bambini.

“Questa è una grande app per le famiglie che vogliono trascorrere più tempo ad esplorare la natura insieme” spiegano i realizzatori. Ecco perché, l’idea è che Seek possa trasformarsi anche in una divertente esperienza di apprendimento e, addirittura, in una vera e propria sfida.

 

Gli utenti infatti possono salvare i propri ritrovamenti, andando a creare una piccola enciclopedia (condivisa) del regno vegetale e animale. Attraverso l’utilizzo dell’app dunque, si contribuisce all’aumento del numero di specie disponibili. E – come in una sorta di Pokemon Go per amanti della natura – verrà incentivata la ricerca di nuove specie, attraverso premi e badge virtuali.

Presto anche su dispositivi Android

Per utilizzare il servizio non è richiesta alcuna registrazione. I creatori assicurano che i dati dell’utente, tra cui la sua posizione, non verranno mai memorizzati nell’applicazione o inviati a iNaturalist, nel rispetto della privacy. La community di Seek sta crescendo e il progetto è ancora in fase di sviluppo. Seguendo le indicazioni degli utenti, oltre ad aggiornare le voci presenti nel database di iNaturalist, si sta cercando di risolvere alcuni problemi e bug che hanno afflitto la prima versione dell’app.

Di certo, con i nuovi aggiornamenti, verrà diffusa anche la versione per dispositivi Android, visto che al momento Seek è disponibile soltanto per iOS.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter