Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Mag 8, 2018

Vuoi seguire i Mondiali di calcio in Russia? Non serve il visto, basta registrarsi sul sito della FIFA

Il "passaporto del tifoso" renderà possibile a chiunque abbia acquistato un biglietto per le gare in programma di recarsi in Russia. I vantaggi? Zero tempi di attesa, numero illimitato di ingressi e spostamenti gratuiti

Non servirà presentare documentazione alcuna, né attendere gli abituali 8 giorni lavorativi per l’approvazione del visto. I tifosi che quest’estate pensano di visitare la Russia, dove si terranno i Mondiali di calcio 2018, dovranno solo munirsi della FIFA Fan ID.

Cos’è la FIFA Fan ID?

Il “passaporto del tifoso”, così come è stato ribattezzato da qualcuno, è una sorta di documento alternativo che, in accordo con le autorità della Federazione Russa, la FIFA ha messo a disposizione di tutti coloro che hanno già acquistato un biglietto per una delle gare del Mondiale in programma.

 

Per ottenerla basta registrarsi e fare l’applicazione sul sito della Federazione, allegare una fototessera e poi prenotare una data per il suo ritiro in uno dei numerosi centri a disposizione. Ovviamente, l’intera pratica richiede un po’ di tempo, ma i vantaggi sono davvero notevoli.

Primo tra tutti, i cittadini stranieri possessori della Fan ID non avranno bisogno di alcun visto per potersi recare in Russia. Ingresso e uscita dal Paese potranno essere effettuati semplicemente mostrando il documento in questione accompagnato dal passaporto. A ciò si aggiunge anche il numero illimitato di ingressi durante tutto il periodo della manifestazione. Misura che tecnicamente permetterebbe a un tifoso di recarsi nel Paese il giorno stesso di una partita per tornare a casa subito dopo.

 

Ma c’è di più. Dal momento che i Mondiali si terranno in un Paese incredibilmente vasto e che gli spostamenti da una città all’altra richiederanno tempo e denaro, ecco che la Federazione Russa sta lavorando all’organizzazione di viaggi in treno e spazi accoglienza gratuiti per i tifosi. Un modo non solo per favorire la partecipazione dei cittadini stranieri al gigantesco evento sportivo, ma anche per incentivare il turismo nella “Grande Madre Russia”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter