immagine-preview

Mag 15, 2018

Colao lascia la guida di Vodafone. Il titolo soffre in Borsa

Avvicendamento con Nick Read a ottobre. Il manager guidava il colosso TLC da 10 anni e ha firmato alcune operazioni importanti. L'ultima cinque giorni fa, da 18,4 miliardi

Vittorio Colao lascerà la guida di Vodafone subito dopo l’estate. Al suo posto, si apprende da ReutersNick Read: attuale chief financial officer della compagnia. Il cambio della guardia dovrebbe avvenire il prossimo 1 ottobre. Il solo commento pervenuto dall’AD riguarda il fatto che l’addio non dipenda dalla società ma da una “sua scelta”.

Tante le operazioni di successo concluse da Colao

Il manager italiano ha guidato il colosso TLC per 10 anni. Colao ha accompagnato Vodafone in diversi frangenti cruciali della sua esistenza, dalla rottura dell’allenza con l’americana Verizon alla fusione con l’indiana Idea Cellular. Una delle ultime operazioni più che degna di nota (18,4 miliardi) conclusa proprio nei giorni scorsi, con l’acquisto da parte di Vodafone delle attività televisive e dei cavi in fibra ottica del gruppo Liberty Global che fa capo all’imprenditore USA John Malone.

 

Leggi anche: Pause nella conversazione e tono di voce naturale. Ecco il Google Assistant più umano

 

Il player televisivo è presente in 12 Paesi, tra cui Germania, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania. Questa nuova acquisizione dovrebbe consentire a Vodafone di diventare il primo proprietario di reti di nuova generazione (Next Generation Network, NGN) del Vecchio Continente, con una rete che va dall’Olanda fino alla Grecia passando per l’Europa centrale e orientale, e di servire il maggior numero di clienti mobili e famiglie in tutta Europa.

La preoccupazione degli investitori

Colao dunque lascia Vodafone in una situazione finanziaria solida: l’ultima trimestrale registra guadagni in aumento dell’11,8% a 14,7 miliardi di euro, contro le stime degli analisti che fissavano il risultato a 14,6 miliardi. Probabilmente, anche per questo, la prima reazione dei mercati alla notizia è stata di apprensione: alle 10.30 il titolo perdeva il 2,53% e veniva scambiato a 201,95 euro.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter