immagine-preview

Mag 16, 2018

Honor 10, un altro smartphone al sapore di Huawei

Somiglia (molto) al cugino P20. Ma si distingue per alcuni particolari: soprattutto per il prezzo

Ha fatto il suo debutto in queste ore la nuova ammiraglia di casa Honor: il marchio gemello di Huawei propone la sua versione dello smartphone di fascia alta con notch e colorazione iridescente, sottraendo qualcosa all’equazione ma offrendo un pacchetto molto invitante per ciò che riguarda il prezzo finale. Un fattore non da poco in un mercato, quello di fascia alta, che sta vedendo i prezzi crescere costantemente negli ultimi anni: Honor 10 si candida a divenire una sorta di baluardo per chi è in cerca di un prodotto dalle buone prestazioni ma senza spendere oltre 500 euro.

La scheda tecnica

Processore Kirin 970, quello dotato di AI che abbiamo già visto a bordo di Mate 10 e P20. Tanto storage, nelle due varianti da 64 e 128GB abbinati sempre a 4GB di RAM: erano 6 nella versione cinese, probabilmente Honor non ha voluto esagerare per non rubare la scena al P20. Lo schermo è un IPS da 5,8 pollici di diagonale (con la tacca) e rapporto di forma 18:9, che come di consueto raggiunge la risoluzione FHD+ (2.280×1090).

Leggi anche: Huawei: tutto di AI il mio Kirin voglio vestire

Per quanto riguarda il comparto fotografico, abbiamo due sensori sul posteriore nell’ormai consolidato schema RGB + monocromatico: questa volta ci sono 16 megapixel per i colori e 24 per il sensore bianco e nero, entrambi con lente f/1,8 a cui manca (al contrario dei Huawei) la certificazione Leica. Interessante anche il sensore montato sul frontale, da 24 megapixel anch’esso con lente f/2. Da sottolineare come anche questo Honor 10 sfrutti pesantemente la NPU del Kirin 970 per riconoscere i soggetti ripresi, così da consentire all’intelligenza artificiale di ottimizzare i parametri di scatto scegliendo tra 22 diverse categorie.

Bene la batteria: 3.400mAh con la ricarica rapida SuperCharge, quella che consente di riempire a metà l’accumulatore interno con meno di 30 minuti collegato alla presa. Il peso si mantiene sui 150 grammi circa, rendendo tutto sommato leggero questo smartphone che un tempo avremmo chiamato phablet.

 

Colori originali

Proprio come era successo col P20 Pro, anche l’Honor 10 ha il posteriore in vetro realizzato con una particolare tecnica che sovrappone 15 strati che conferiscono un particolare effetto tridimensionale alla colorazione. Oltre ai classici nero e grigio perla, che già avevamo visto su Honor 9, fanno il loro debutto due nuovi pigmenti cangianti: Phantom Blue e Phantom Green replicano lo stesso effetto visto con la colorazione Twilight del P20, una novità nel panorama degli smartphone che strizza l’occhio a chi vede nel proprio cellulare uno status symbol.

Colori a parte, ci sono delle differenze significative nel design e nelle dotazioni di Honor 10 e Huawei P20. Per esempio l’Honor non gode della certificazione IP67, e forse anche per questo mantiene un jack audio standard da 3,5mm che manca negli smartphone di fascia alta della consorella cinese. La versione di sistema operativo e di EMUI è invece la stessa: Android Oreo 8.1 con EMUI 8.1, l’ultima variante sfornata a Shenzen.

Altro dettaglio da valutare è la posizione del lettore di impronte: sta sotto lo schermo, sul frontale, ma invece di essere a rilievo è completamente nascosto sotto il vetro. Funziona grazie alla tecnologia a ultrasuoni, e permette di rendere liscio il frontale e di usarlo anche con le dita bagnate o sudate. Come sul P20, c’è anche lo sblocco tramite riconoscimento facciale.

Leggi anche: Così l’intelligenza artificiale Huawei guida una Porsche

Quanto costa

Il nuovo Honor 10 è subito disponibile sul mercato italiano, come detto in due varianti. Quella da 4/64GB sarà disponibile nelle colorazioni nero, grigio e Phantom Blue con un prezzo di 399 euro direttamente sullo store Honor. La seconda, quella 4/128GB, è venduta a 449 euro anche nella colorazione Phantom Green: il prezzo di questa variante è decisamente quello più invitante, visto il raddoppio della memoria storage a disposizione. Nella confezione ci sono anche una cover in silicone e una pellicola trasparente per proteggere lo schermo.

Per i nuovi iscritti al sito, è possibile ottenere anche uno sconto immediato del valore massimo di 30 euro. Chi acquista da Honor prima del 20 maggio, infine, riceverà in omaggio anche gli auricolari sviluppati appositamente da Monster per questo marchio e dal valore di 50 euro.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter