Lucia Lorenzini

Lucia Lorenzini

Giu 11, 2018

L’ombrello-drone che si usa senza mani

Lanciato da un’azienda giapponese, deve risolvere il problema prima che arrivi sul mercato. Pensato per proteggere dal sole, in futuro si potrà utilizzare anche contro l’acqua

È il primo ombrello della storia che si può utilizzare senza mani: a permettergli di seguirvi e di ripararvi la testa ci pensa un drone al suo interno, con un’autonomia di 20 minuti. Tutto molto bello, se non fosse per il rumore del drone in volo, che non rende certamente piacevole la camminata, come è sembrato a tutti evidente già dalla presentazione.

L’idea è senza dubbio interessante. E certo, in futuro verrà sviluppata meglio e verranno eliminate le problematiche di oggi, rivelandosi un’invenzione geniale. Ma per il momento rischia di finire all’interno del celebre Nonseum, il museo delle invenzioni inutili di Herrnbaumgarten, in Austria.

Il primo prototipo di ombrello drone

Questa particolare trovata, chiamata “Free Parasol”, arriva dalla compagnia giapponese Asahi Power Service. Il primo prototipo è stato pensato non per la pioggia, ma per il sole, il che rende tutto ancora più paradossale, anche se l’azienda ha fatto sapere che è destinato ad essere utilizzato sui campi da golf, per proteggere i giocatori dai raggi del sole. Peccato che non si sia pensato di proteggere anche le loro orecchie, e che il rumore di certo non aiuterà la concentrazione così necessaria in questo sport.

La data di uscita del drone-ombrello è prevista per il 2019, anche se molti dettagli sembrano ancora da perfezionare. Le promesse sono di arrivare ad un’autonomia di un’ora e ad un livello accettabile di rumore. Problema non nuovo per chi produce droni: tutte le aziende del settore stanno cercando da anni di risolvere la questione, finora senza troppo successo, ed anche per questo motivo la tecnologia dei droni capaci di seguire i movimenti umani ha faticato a prendere piede.

L’ombrello ha un diametro di 150 centimetri e pesa 5 chili. Non è impermeabile, per cui ad oggi può essere utilizzato esclusivamente come para-sole e, come detto, ha un’autonomia di 20 minuti. I modelli futuri, promettono dalla Asahi Power Service, potranno volare per un’ora, pesare meno di un chilo e, addirittura, proteggere anche dalla pioggia. Il costo previsto? 275 dollari. Per quella cifra, la speranza è che cominci a fare anche meno rumore.

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter