immagine-preview

Giu 12, 2018

E3 2018 | Sony va sul sicuro e non presenta sorprese. Qualche sbadiglio per Square Enix e Ubisoft

La Casa giapponese cala sul piatto un poker di esclusive: The Last of Us II, Spider-Man, Death Stranding e Ghost of Tsushima. Poco movimento nelle altre conferenze della giornata

Il secondo giorno di E3 2018 regala meno emozioni. Ma del resto era nell’aria: Sony ha la console (PlayStation 4) che al momento gode di un netto vantaggio sulla rivale X-Box One. Era dunque Microsoft che doveva osare: alla Casa nipponica basta rassicurare i fan sull’arrivo delle sue esclusive. E sono quattro, tutte di peso. Sottotono per non dire deludenti le conferenze Ubisoft e Square-Enix. Stasera sarà invece il turno di Nintendo che, al solito, gioca per conto suo e potrebbe tirare fuori dal cilindro nuove follie tipo Nintendo Labo.

Il poker d’assi di Sony

Tra la calca dei giornalisti rimasti in piedi, il caldo torrido losangelino, qualche gioco meno noto e buttato là giusto per far numero e l’esibizione di Gustavo Santaolalla si è parlato fortunatamente anche dei “fantastici 4”, i titoli che i videogiocatori attendono da parecchio tempo. Il primo videogames che Sony ha portato all’E3 2018 è ovviamente The Last of Us II, che ha fatto parlare di sé soprattutto per un bacio saffico presente nel trailer. In merito il web si è diviso tra chi sostiene che si tratti di una sterile trovata marketing e chi invece ha apprezzato lo sdoganamento di eroi omosessuali da parte dell’industria videoludica. Ovviamente, un gioco come The Last of Us II non ha bisogno delle polemiche su una scena di amore gay per far parlare di sé, anche perché, script a parte, si preannuncia come un ulteriore ampliamento delle meccaniche di gioco viste (e apprezzate) nel primo capitolo, in quello che pare un nutrito e appetitoso mix di azione e fasi stealth.

 

 

Poi è stata la volta di Death Stranding del folle e visionario artista nipponico Hideo Kojima. Se ne parla ormai da due anni, eppure continuiamo a saperne molto poco. Il nuovo trailer, a metà strada tra un Sorrentino sotto psicofarmaci e un Lynch portato all’eccesso, non solo non permette di capire ancora una volta nulla del titolo ma lascia anche con più interrogativi che risposte circa la sua natura. Sappiamo solo che in Death Stranding non ci sarà solo l’attore Norman Reedus (star della serie The Walking Dead) a prestare il suo volto al protagonista, ma anche due attrici digitalizzate: Lea Seydoux (la Bond girl di 007 Spectre) e Lindsay Wagner, nota ai più per aver interpretato “La Donna Bionica”. Scopo del gioco sembra essere sopravvivere in quel che resta di un mondo cadente e desolato, abitato da misteriosi esseri invisibili in grado di percepire anche solo il respiro del protagonista.

 

 

Il terzo titolo del poker d’assi calato da Sony è Spider-Man di Insomniac Games. Il gioco, ormai a un passo dall’uscita (debutterà in esclusiva su PlayStation 4 il prossimo 7 settembre) promette di essere una esperienza incredibile, altamente cinematografico e parecchio divertente. Il nuovo trailer, che è stata l’occasione per presentare nuovi villain (Avvoltoio, Scorpion e Rhino), non ha fatto altro che confermare le altissime aspettative nutrite dai media specializzati e dai videogiocatori di mezzo mondo.

 

 

L’E3 2018 è stato il palco d’esordio per Ghost of Tsushima che mette in luce la bravura dello studio di sviluppo, Sucker Punch. Il titolo permetterà di immergersi in un periodo storico molto apprezzato dai videogiocatori di tutto il mondo, quello del Giappone feudale. Tra città stato in lotta tra loro, signorotti locali che impongono la loro volontà ai sudditi e un banditismo dilagante, l’eroe digitale immaginato dagli sviluppatori potrà compiere numerose azioni, tra cui andare a cavallo, combattere in arcione, tirare con l’arco e, ovviamente, menar fendenti con vari tipi di katana.

 

 

Infine sul palco dell’E3 2018 è stata la volta di Control, alias Project 7, titolo sviluppato dai finlandesi di Remedy Entertainment. Come gli altri videogame di quella software house, promette di essere ricco d’azione e altamente spettacolare anche se, fanno notare alcuni, pare un po’ troppo somigliante a Quantum Break. E’ comunque ancora troppo presto per giudicare e il senso di onnipotenza che si dovrebbe provare grazie ai poteri della protagonista ci fa ben sperare circa la qualità del gameplay.

 

A volte (anche troppo spesso) ritornano…

A margine del poker calato da Sony, l’ultimo titolo in grado di emozionare i presenti accorsi all’E3 2018 è stato invece Resident Evil 2. Capcom torna dunque al suo grande amore per i remake e ripropone per l’ennesima volta uno dei suoi giochi più riusciti. Ma Resident Evil 2 pare ben più di un semplice rifacimento (che coinvolge anche il character design dei personaggi: soprattutto Leon Kennedy è quasi irriconoscibile) e si ripromette di modificare profondamente il gameplay di gioco così da offrire una esperienza tutta nuova. Del resto, un survival horror a schermate fisse nel 2018 avrebbe ben poco senso, quindi è ipotizzabile che avremo per le mani una avventura più votata all’azione rispetto all’originale.

 

Cosa combina Ubisoft

E3 2018 poco sorprendente anche per la software house francese, che comunque ha dalla sua diversi titoli di tutto rispetto. Di Assassin’s Creed Odyssey sapevamo già tutto ben prima di atterrare Los Angeles, dunque l’effetto sorpresa è venuto immancabilmente meno. Beyond Good & Evil 2 è stato l’unico momento di vera palpitazione, svanita appena si è capito che il trailer è stato studiato strategicamente per riempire un buco, nell’attesa dell’uscita che resta TBA (da annunciare).

 

 

 

Da tenere d’occhio The Division 2 e Skulls and Bones. Il primo avrà l’onere di correggere i numerosi errori visti nel primo capitolo che non era riuscito a essere all’altezza delle aspettative; il secondo dovrà invece trasferire il concept delle battaglie navali visto e apprezzato in Black Flag (spin off di Assassin’s Creed) per renderlo un gioco autonomo. Non sarà poi così facile considerando che, in ambito piratesco, i Rare (quindi esclusiva Microsoft) hanno settato nuovi livelli ludici con il loro Sea of Thieves che continuerà a essere supportato per tutta l’estate e probabilmente anche oltre.

 

Le ultime da Square-Enix

Venendo infine all’ultima conferenza della giornata di ieri, Square-Enix all’E3 2018 ha portato diversi titoli anche se alcuni erano stati già presentati all’evento Microsoft. Accanto a IP collaudate (Kingdom Hearts III, Dragon Quest 11) troviamo anche titoli inediti: Babylon’s Fall (il nuovo titolo di Platinum Games), The Quiet Man e Octopath Traveler (di cui si parla da parecchio). Naturalmente molti attendevano invece notizie su Shadow of the Tomb Raider e Just Cause 4 che si sono mostrati in nuovi, avvincenti, trailer e anche in qualche interessante video utile a saggiarne la bontà del gameplay.

 

Leggi anche: E3 2018 | La conferenza Microsoft toglie il respiro

 

Questa sera alle 18 italiane sarà invece il turno di Nintendo che con il suo showcase chiuderà gli eventi dell’E3 2018.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter