immagine-preview

Giu 26, 2018

Facebook dirà agli utenti quanto tempo spendono su Facebook

Your Time on Facebook è una nuova funzionalità in via di sviluppo. Obiettivo? “Garantire che il tempo delle persone su Facebook sia ben speso”.

Vi siete resi conto di passare troppo tempo su Facebook, ma non sapete come fare per smettere? Niente paura. Ora sarà lo stesso social network a dirvi quando state davvero esagerando.

A quanto pare infatti, il colosso di Menlo Park sta testando una nuova funzione, chiamata Your Time on Facebook, che aiuterà gli utenti a monitorare il tempo trascorso, oltre a impostare dei limiti nell’utilizzo della piattaforma. Lo ha scoperto TechCrunch tramite l’app Android del social network.

Quanto tempo passiamo su Facebook?

Del resto, secondo l’agenzia statunitense Mediakix, specializzata in influencer marketing, nella nostra vita passiamo più di cinque anni, in media, sui social. Per quanto riguarda Facebook sono un anno e 7 mesi, per la precisione, a cui si somma il tempo speso sulle altre piattaforme.

In totale, lo stesso tempo che spenderemmo, secondo lo studio, per fare 32 volte un viaggio andata e ritorno sulla luna. Oppure, per scalare 32 volte l’Everest o guardare per ben 215 volte la serie completa dei Simpson.

E in Italia? L’ultimo report dell’Agcom ci dice che il tempo passato su Facebook è raddoppiato nel 2017, passando da 12 a 24 ore al mese. Se poi allarghiamo l’’orizzonte agli altri social, secondo il report Digital in 2017 Global Overview, su una popolazione complessiva di poco più di 59 milioni di persone, 31 milioni sono utenti attivi sui social network (+11% sul 2016) e 28 milioni usano i social via smartphone (+17% rispetto all’anno precedente).

A prescindere dal dispositivo, gli italiani trascorrono almeno due ore al giorno davanti ai social network, con in cima YouTube (57%) e Facebook (55%). In Italia gli utenti attivi sul social network di Mark Zuckerberg sono 31 milioni al mese, di cui il 90% accede via telefono e il 74% lo frequenta ogni giorno.

Tempo di qualità

Facebook rappresenta dunque la “trappola perfetta” per catturare la nostra attenzione. Spesso però la nostra fruizione è passiva e non sempre i contenuti che visualizziamo, benché numerosi e diversi, possono essere definiti “contenuti di qualità”.

Ecco perché, l’obiettivo del progetto Your Time on Facebook, confermato dalla stessa azienda, è quello di «aiutare a garantire che il tempo delle persone su Facebook sia ben speso». Il Ceo Mark Zuckerberg aveva già annunciato, durante la presentazione dei dati economici del 2017, di voler occuparsi del benessere dei propri utenti, migliorando la qualità del tempo trascorso sul social network e incoraggiando “interazioni sociali significative”.

Per questo, nei mesi scorsi, sono state apportate modifiche all’algoritmo del feed notizie, limitando la presenza di video virali di bassa qualità ma accattivanti. Ciò ha portato a un crollo dell’uso di Facebook in Nord America nel quarto trimestre 2017, con la perdita di circa 700mila utenti attivi ogni giorno, riducendo il tempo trascorso su Facebook “di circa 50 milioni di ore al giorno”.

Ora questa nuova feature che dovrà monitorare il tempo speso sulla piattaforma giorno per giorno, per tutto l’arco della settimana. Inoltre, ci sarà anche la possibilità di impostare un limite di tempo d’uso, con una funzione di alert nel caso in cui questo limite venga superato.

Facebook segue così anche le orme di Apple con iOS e Android, che si preparano a lanciare i propri servizi per monitorare le app più usate, avvisando gli utenti o anche bloccando l’utilizzo dell’app quando si è raggiunto il limite di tempo massimo. Attualmente Your Time on Facebook è ancora in fase di sviluppo e non sono stati rilasciati dall’azienda dettagli sul suo lancio.

@antcar83

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter