immagine-preview

Lug 20, 2018

Un bracciale dotato di radar per guidare i non vedenti

Un braccialetto smart in grado di individuare gli ostacoli e segnalarli a chi lo indossa attraverso piccole vibrazioni.

Un dispositivo wereable che avverte chi lo indossa se ci sono ostacoli fino a cinque metri e mezzo di distanza. Si chiama Sunu band e, più nel dettaglio, è un bracciale a ultrasuoni realizzato da una startup messicana che segnala pericoli in strada, attraverso diversi tipi di vibrazione. Oltre a offrire una serie di funzionalità specifiche per il target per cui è pensato, ossia i soggetti ipovedenti e non vedenti.

Un bracciale per guidarli

Del resto, secondo Markets and Markets il mercato dei wereable cresce a una media annua del 15,5% e arriverà nel 2022 a valere oltre 50 miliardi di dollari. Gli strumenti sul mercato saranno sempre più in grado di monitorare il nostro corpo e migliorare sensibilmente la qualità della vita dei propri utenti.

Nel caso di Sunu band l’obiettivo è chiaro: aiutare le persone non vedenti ad acquisire maggiore autonomia e sicurezza durante i loro spostamenti quotidiani.

Come funziona Sunu band

Sunu Band si basa su un sofisticato sistema ad ultrasuoni. Sfruttando un radar integrato il dispositivo emette onde sonore ad alta frequenza che rimbalzano dopo aver colpito un oggetto. Queste onde sono poi registrate da un sensore che permette di calcolarne la distanza.

Il bracciale può essere utilizzato tra le vie della città ma anche all’interno di edifici e luoghi chiusi. Lo smartband infatti monitora l’ambiente circostante e, attraverso diverse vibrazioni, segnala la presenza di ostacoli più o meno distanti e permette alle persone di muoversi senza problemi.

Il suo funzionamento non è vincolato a internet perché non necessita di connessione per funzionare, anche se utilizzando la rete wireless è possibile sfruttare delle funzionalità aggiuntive.

Orientarsi in città (ma non solo)

Ad esempio, utilizzando il collegamento wireless sarà possibile sfruttare la geolocalizzazione per raggiungere un qualsiasi punto di interesse, come ad esempio un bancomat o la fermata di un mezzo pubblico. Gli ideatori di Sunu band hanno realizzato una bussola tattile, incassata sul bracciale, per permettere agli utenti di avere tutte le informazioni su ciò che li circonda. Con estrema semplicità infatti, potranno sapere sempre dove si trovano, cosa trovare nei dintorni e come raggiungere i luoghi interessati.

Non solo. L’app dedicata permette di aggiungere funzionalità e personalizzare alcuni parametri: c’è finanche la possibilità di integrare un pedometro per tenere sotto controllo l’attività fisica.

Avete smarrito il vostro smartphone? Sunu band sarà in grado di ritrovare anche quello: tenendo premuto il pulsante di navigazione presente sul bracciale infatti si attiverà il Phone Finder. In questo modo, il bracciale vi guiderà nella ricerca del telefono in pochi semplici passi.

Leggi anche: Car-E, il robot facchino che ci guida fino al gate

Il dispositivo è pronto per essere lanciato sul mercato: il costo è 299 euro e le prime spedizioni inizieranno a metà agosto.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter