immagine-preview

Set 7, 2018

PlayCast il gesso ortopedico in 3D (100% Made in Italy)

Realizzato da una startup di Padova, PlayCast è il gesso su misura in 3D. Pronta la sperimentazione negli ospedali di Padova e del Veneto. Un prodotto ortopedico innovativo che punta in futuro ad avere sensori in grado di monitorare il corpo e fare telemedicina

Basta vacanze rovinate, è arrivato il gesso in 3D su misura, leggero (pesa poco più di 100grammi), lavabile e traspirante. Si chiama PlayCast ed è il tutore in 3D tutto italiano. Dunque, dopo 2 anni di progettazione, brevetti e sperimentazioni cliniche con risultati positivi, finalmente arriva sul mercato: già disponibile in molti centri medici riabilitativi. L’efficacia è provata e i vantaggi rispetto ad un gesso tradizionale sono molteplici sia per il medico specialista che per il paziente. Il tutore ortopedico in 3D sarà presto sperimentato negli ospedali del Padovano e in Veneto.

 

PlayCast la startup di Padova

PlayCast, è una giovane startup di Padova nata a febbraio 2018 dopo circa tre anni di gestazione presso Start Cube, l’incubatore d’impresa del Galileo Visionary District.

I fondatori sono Jacopo Lazzaro (architetto), Davide Ranaldo (chirurgo ortopedico) e Nicola Trevisan (che cura la parte finanziaria). Insieme, hanno progettato un nuovo modello di gesso ortopedico, che si stampa in 3D. “Il gesso tradizionale – spiega Jacopo Lazzaro – è stato inventato nel 1851. E oggi ha molti limiti: per gli sportivi impedisce l’attività fisica, ma anche nella vita di tutti i giorni è molto scomodo. Pensiamo solo al fatto che non deve bagnarsi, quindi quando lo si porta non si può andare al mare o in piscina, e perfino per farsi una doccia in casa va protetto con un sacchetto di plastica. Il nuovo modello che abbiamo progettato è fatto in una plastica derivata da fibre vegetali, quindi riciclabile, è traforato e questo permette alla pelle di traspirare, non si bagna e non si rompe.

I bambini che lo portano possono andare ai corsi di nuoto o ai centri estivi, gli sportivi non sono costretti ad interrompere l’attività. Non fa sudare, ed è anche esteticamente più piacevole. L’effetto, anche psicologico, è diverso. In più è fatto perfettamente su misura e ampiamente personalizzabile: possiamo incastonarci un orologio o creare un supporto per fissarci un palmare”. Playcast ha già all’attivo due brevetti depositati, e i primi pazienti hanno iniziato ad indossarlo un anno fa.

 

Stampato su misura

 

La prima comodità è che si stampa al momento. Questo significa che si crea su misura per ogni singola persona, grazie ad uno scanner che scatta una foto e ne ricava il modello 3D del gesso da stampare.

Lo Scanner PlayCast (prodotto e progettato internamente in Italia) effettua una scansione perfetta, immediata e semplice che viene eseguita in ambulatorio. La scansione viene effettuata in pochi secondi, proprio come lo scatto di una foto. La foto in 3D viene inviata al laboratorio dove un software avanzato ne elabora la realizzazione.

Lo scanner è anche modulare, il che permette di modellare gessi per dita, polso, braccia o anche un corpo intero senza problema di dimensioni, basta aggiungere dei moduli.

Il processo di scansione e anteprima del modello viene seguito dal medico specialista attraverso l’App PlayCast di immediato e facile utilizzo. Disponibile sia per tablet touchscreen Android o iOS Apple.

Rispetto al gesso tradizionale, il peso di PlayCast è decisamente inferiore, ridotto a soli 100 grammi, ovvero cinque volte in meno a quanto si è abituati in media a quanto usato fino a oggi.

 

 

Il materiale è riciclabile

Il materiale con cui viene realizzato PlayCast, si chiama Pla, una bioplastica che deriva da fibre vegetali biodegradabile, compostabile e che non crea reazioni allergiche. Consente a chi lo indossa di potersi lavare ed è radiotrasparente, per cui si possono fare radiografie senza doverlo rimuovere ogni volta.

 

Il prezzo vantaggioso e competitivo

PlayCast è anche molto più economico di un gesso tradizionale: il materiale ha costi contenuti e i macchinari che lo realizzano non necessitano di personale altamente qualificato. Inoltre, con tutte queste comodità non si rischia di dover riaccedere alla struttura con i conseguenti costi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter