immagine-preview

Set 12, 2018

LIVE | Apple Special Event, i nuovi iPhone in diretta dalle 19

Segui con noi gli annunci dal palco dello Steve Jobs Theater nel nuovo campus di Apple a Cupertino!

Oggi, a partire dalle 19:00, aggiornamenti costanti sugli annunci di Apple nel nuovo Steve Jobs Theater dal campus di Cupertino.

 

Grande attesa per i nuovi iPhone. Le indiscrezioni puntano su tre modelli: due successori di iPhone X, e un nuovo iPhone low-cost colorato che dovrebbe incorporare il design del fratello maggiore (notch compreso) ma a un prezzo decisamente più contenuto.

Abbiamo raccolto tutte le notizie già filtrate in questo articolo: per tutto il resto vi aspettiamo qui, a partire dalle 7 di questa sera (o qualche minuto prima)!

***

[LIVE UPDATE]

18:40 – Come ormai succede da qualche tempo a questa parte, Apple si è lasciata scappare in anticipo alcune informazioni attraverso dei file sul proprio sito (che al momento, come sempre in questi casi, è offline in attesa degli annunci ufficiali). Così abbiamo scoperto i nomi dei nuovi device: iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR.

 

18:42 – iPhone XS sarà disponibile anche con memoria da 512GB. Come già successo, tra gli altri, sul Samsung Galaxy Note 9.

 

18:45 – Abbiamo informazioni anche sulle colorazioni. Tre per iPhone XS: silver, black e gold. Addirittura sono sei per iPhone XR: black, white, red, yellow, blue e coral. Le indicazioni sulle cover dicono che saranno di silicone colorato o di pelle: così da poter arricchire ulteriormente questo tripudio cromatico.

 

18:48 – Qualche dettaglio in più anche sul nuovo Apple Watch Series 4: sarà disponibile in due misure, una da 40 e una da 44 millimetri, quindi risulterà di due millimetri più grande della versione precedente. Una buona notizia soprattutto in chiave autonomia!

Tim Cook sul palco

19:00 – Preciso come un orologio svizzero comincia il keynote: quest’anno il video introduttivo è una parodia di Mission Impossible, tutta ambientata nel nuovo campus!

19:03 – Un video davvero molto divertente e ben fatto, con a sorpresa sul finale anche lo stesso Tim Cook. Che ora è sul palco.

19:05 – Cook sta ricapitolando l’ultimo anno di Apple: compresa l’apertura dello spettacolare nuovo Apple Store di Milano!

19:06 – Venduti 2 miliardi di dispositivi iOS: un risultato rimarchevole, considerato che Apple di fatto vende al massimo un paio di modelli di iPad e iPhone l’anno.

19:07 – Come da programma, annunci su due prodotti: si comincia con Apple Watch.

Il nuovo Apple Watch Series 4

19:08 – Le scarpe bianche di Tim Cook sono veramente sgargianti sul palco: praticamente fluorescenti!

19:08 – Secondo Apple, Apple Watch è l’orologio più venduto al mondo. Non smartwatch: l’orologio.

19:09 – Avvicendamento sul palco, Jeff Williams parlerà del nuovo Apple Watch.

19:10  – Jeff pone l’accento sulle capacità del Watch di tenere sotto controllo il battito del cuore e la salute in generale di chi lo indossa. Ma spazio alla clip che presenta il nuovo Watch.

19:11 – Apple Watch Series 4: schermo più ampio con bordi curvi, +30 per cento rispetto alla generazione precedente. Cassa più sottile, ma come anticipato le misure crescono a 40 e 44 millimetri.

19:12 – Nuova watchface con 8 complication: in pratica ci sono 8 zone personalizzabili sullo schermo più ampio.

19:13 – Nuove watchface dedicate ad aria, acqua, fuoco. Ce n’è anche una per prendere fiato, che guida l’utente in una respirazione profonda per rilassarsi nel corso della giornata.

19:14 – Migliorato il sistema di vibrazione per il feedback aptico, così da rendere più semplice la gestione di alcune interfacce.

19:15 – Microfono spostato dal lato opposto per separarlo dallo speaker e migliorare le capacità multimediali del Watch.

19:16 – Retro tutto in ceramica: è permeabile alle onde elettromagnetiche, quindi migliora la connettività.

19:17 – Nuovo processore per il Watch: il Series 4 monta il SoC S4, un dual-core da 64 bit con una nuova GPU.

19:18 – Il nuovo giroscopio e il nuovo accelerometro montati sono in grado di comprendere se chi indossa il Watch cade: e in base al tipo di caduta sarà anche in grado di supportare l’utente nel chiamare i soccorsi, anche automaticamente. Una buona idea per chi soffre di problemi di mobilità!

19:20 – Il sensore ottico per il battito cardiaco ora è in grado di monitorare chi indossa lo smartwatch per identificare irregolarità: battito troppo lento, fibrillazioni, tutti segnali premonitori di problemi che possono suggerire l’insorgere di una patologia. In quel caso, Apple Watch suggerisce di vedere un dottore.

19:21 – Ma il sensore cardio è stato talmente migliorato da consentire di effettuare un esame elettrocardiogramma direttamente dal polso!

19:22 – In realtà l’ECG viene effettuato appoggiando per 30 secondi il dito sulla corona: lì Apple ha integrato tutto quanto serve per effettuare l’esame, ed è in grado di classificare il risultato per stabilire se è normale o se c’è necessità di rivolgersi a un medico.

19:25 – Sul palco di Cupertino sale il presidente dell’associazione cardiologi statunitensi, per approvare l’avanzamento tecnologico di Apple. Jeff Williams sottolinea come il nuovo Watch sia stato anche approvato dalla Food and Drug Administration (FDA), e come si possa pensare di sottoporsi a un ECG durante l’attività fisica al primo segnale di malore.

19:28 – Purtroppo non cambia l’autonomia. Tutte queste nuove funzioni sono esigenti in termini di energia, e Apple Watch Series 4 si assesta sulle solite 18 ore di autonomia.

19:30 – Altro grande classico dei keynote Apple: un video con la voce fuori campo di Jony Ive che racconta il nuovo prodotto!

19:31 – La nuova forma del Watch ricorda un sacco il FitBit Versa

19:32 – Quattro colorazioni per la cassa, tra cui acciaio e acciaio dorato. I cinturini sono gli stessi della generazione precedente, e ci sono novità anche per quelli sportivi targati Nike: nuovi colori.

19:33 – Series 3 resta in vendita, a 279 dollari. Series 4 a 399 dollari, 499 dollari se si vuole quello con connettività LTE. In vendita dal 21 settembre.

19:34 – WatchOS 5 verrà rilasciato il 17 settembre.

19:35 – Torna sul palco Tim Cook, in tempo per lanciare un altro video sul Watch Series 4.

Tocca all’iPhone

19:36 – E ora parliamo di iPhone, promette Tim.

19:38 – La celebrazione del iPhone X. La sua fotocamera anteriore che ha reso possibile usare il viso per sbloccare il telefono, e i dati di vendita che secondo Apple lo rendono il telefono più venduto al mondo.

19:39 – E ora, dice Tim Cook, spazio al miglior iPhone di sempre. Derivato dall’esperienza X. Video.

19:40 – “iPhone Ten S“: si chiama così il nuovo smartphone, e Phil Schiller è sul palco per raccontarne i dettagli.

19:40 – Viene mostrata la finitura dorata per posteriore e fianchi, e il nuovo vetro frontale che è il più resistente di sempre.

19:41 – Ovviamente c’è anche nelle colorazioni silver e black. Ed è certificato IP68 per la resistenza all’acqua e polvere.

19:42 – Schermo OLED da 5,8 pollici, con tecnologia Super Retina. Tecnologia HDR migliorata rispetto alla generazione precedente. Tranquilli, il notch (la tacca) è sempre lì.

19:43 – Come previsto c’è anche la versione da 6,5 pollici: risoluzione 2688×1242, leggermente di più della versione base. Le dimensioni complessive sono analoghe a quelle di un iPhone Plus da 5,5 pollici.

19:44 – Si chiama, manco a dirlo: “iPhone Ten S Max“.

19:44 – Migliorato il comparto audio per renderlo più potente e migliorare l’effetto stereo.

19:44 – Passi avanti anche per FaceID, che sfrutta la stessa tecnologia dello scorso anno ovviamente perfezionata. Più veloce nel riconoscere l’utente dello scorso anno, secondo Phil è anche più sicuro.

19:45 – Il nuovo SoC di iPhone si chiama A12 Bionic. Secondo Schiller è il primo chip da 7nm sul mercato: Huawei non sarà felice di questa affermazione.

19:45 – L’A12 è un 6-core, con una GPU 4-core disegnata da Apple stessa. Entrambi sono affiancati da un Neural Engine, un 8-core (notevole) che svolge le funzioni di machine learning.

19:48 – Ok, questo è impressionante: 5 trilioni di operazioni al secondo è un numero notevole soprattutto per uno smartphone. Interessante questo A12 Bionic, dovremo approfondire le sue performance e il suo design.

19:50 – La fotocamera, o più in particolare il nuovo ISP (image signal processor) sembra uno dei punti forti di questi iPhone XS. Il racconto sul palco sembra concentrarsi proprio su questo.

19:51 – Il Neural Engine viene sfruttato per migliorare l’utilizzo del telefono (pensate alla gestione della temperatura colore del display), ma anche e soprattutto per migliorare i sistemi di realtà aumentata applicata in real time alle immagini.

19:53 – Il Neural Engine è 9 volte più veloce del precedente, ma consuma un decimo dell’energia.

19:55 – Nel complesso il nuovo XS sembra un solido upgrade: sul palco vengono mostrate evoluzioni di quanto visto lo scorso anno, niente di totalmente originale.

19:55 – Bethesda sul palco, per mostrare il nuovo Elder Scroll: Blade. Un RPG in prima persona, ricorda un po’ Skyrim come punto di vista, ci si sposta in giro per castelli e dungeon in cerca di una sfida a colpi di arma bianca.

19:58 – Ricorda *tanto* Skyrim: draghi compresi!

19:59 – Nex Team, con il grande Steve Nash direttamente dall’NBA sul palco!

20:00 – Molto carino! Homecourt è un’app pensata per migliorare le qualità dei giocatori dei pallacanestro, sfruttando le capacità di ripresa e analisi dell immagini in tempo reale. Si possono analizzare i dettagli delle performance al tiro, per esempio, per comprendere quali posture e quali errori fanno fallire il punto!

20:02 – Directive Games porta sul palco il concetto moderno dell’arcade nel mondo dell’AR. Stanno in pratica giocando a Galaga ma in tre dimensioni, ronzando attorno a un tavolino che di fatto è il piano di gioco da cui parte l’azione.

20:05 – Torna Phil Schiller, e ora manca solo l’annuncio del nuovo iPhone XR.

20:06 – Ma Phil decide di parlare della fotocamera. Capace di scattare foto finite in copertina su Time!

20:07 – Due sensori da 12 megapixel sul posteriore, quello wide-angle ha una lente f/1,8 ed è quello più rinnovato dei due. Il tele ha un lente f/2,4.

20:08 – Ancora un sensore da 7 megapixel sul frontale.

20:08 – Schiller ci tiene a ribadire che la differenza non la fanno i megapixel per Apple, ma il software: sfruttando il nuovo A12 Bionic si può fare ancora di più rispetto alla generazione precedente per riconoscere oggetti, tratti somatici, bilanciare i colori, il bianco e l’illuminazione. Ogni scatto passa attraverso 1 trilione di operazioni del processore.

20:09 – Smart HDR: il nuovo processore scatta 9 fotogrammi per ogni foto, li elabora assieme e produce un’immagine finale con il meglio di tutti.

20:10 – Molto interessante come il nuovo A12 gestisce le foto controluce. Molto bene anche la modalità portrait-light.

20:13 – Grande entusiasmo in sala, e di Phil Schiller, per la modalità che modifica la sfocatura (bokeh) del background su una foto in post-produzione. Una funzione disponibile da anni altrove.

20:15 – Migliorata anche la ripresa video, senza dubbio un cavallo di battaglia per iPhone da molto tempo. Registra in 4K, audio stereo.

20:15 – Migliorata l’autonomia di entrambi gli smartphone. Soprattutto del Max, ovviamente.

20:16 – Modem gigabit a bordo dell’iPhone. E, per la prima volta, c’è anche una versione dual-SIM!

20:17 – La versione dual-SIM sfrutta la tecnologia e-SIM, quella per la SIM elettronica. Quindi deve essere supportata dall’operatore telefonico: neppure uno italiano tra quelli mostrati sul palco, si dovrà aspettare il 2019 nella migliore delle ipotesi per vederlo in Italia.

20:18 – Ma è la Cina il mercato di riferimento per il dual-SIM, fa capire Schiller.

20:19 – Riepilogo in corso delle caratteristiche dei nuovi XS.

Tutto rinnovabile

20:20 – Si passa parlare di energia rinnovabile, ora Apple è al 100 per cento alimentata da energie rinnovabili. Datacenter compresi.

20:21 – Il prossimo obiettivo di Apple sarà la riduzione dell’impatto ambientale della produzione dei suoi device. Usando materiali ricilati e riciclando correttamente i device a fine vita.

20:22 – Ora tutto lo stagno dell’iPhone XS è tutto frutto di riciclo. Naturalmente senza che questo penalizzi la qualità.

20:23 – Anche la plastica è in parte riciclata o di origine “bio”.

20:24 – Apple parla esplicitamente di prodotti che “durano di più” nel tempo. Quindi di smartphone e tablet che nel tempo mantengono ottime performance. Chi ricorda la polemica sulle prestazioni rovinate dalle nuove versioni di iOS?

20:25 – Apple ci tiene anche a recuperare i suoi iPhone a fine vita, perché ha macchinari appositi per smantellarli e recuperare gli elementi riciclabili.

One more iPhone

20:26 – Siamo felici di mostrarvi ancora un iPhone. Ecco il nuovo iPhone XR, quello low-cost. Colorato, con una parte della tecnologia di iPhone X ma a un punto prezzo inferiore!

20:27 – “iPhone Ten R”.

20:27 – I colori sono quelli anticipati, posteriore in vetro. Il design ricorda quello di iPhone X, ma i bordi del display sembrano più larghi che sul fratello maggiore.

20:28 – Monta un display LCD, no OLED. Lo chiamano “Liquid Retina” display: 6,1 pollici, 1792×828 pixel.

20:28 – Più compatto di un iPhone 8 Plus, ma con uno schermo più grande.

20:29 – Niente home button, usa le stesse gesture di iPhone X. E sfrutta ovviamente Face ID per sbloccare lo schermo.

20:30 – Interessante: iPhone XR monta il SoC A12 Bionic. E la stessa fotocamera wide-angle dell’XS. Un bel colpo per questo smartphone low-cost.

20:33 – E l’autonomia della batteria? Superiore a quella di iPhone 8 Plus. Decisamente un’ottima notizia.

20:34 – Tutto chiaro Phil, iPhone XR è anche IP67. Ma i prezzi?

20:35 – Tutta rinnovata la linea iPhone. E ora il video con la voce di Jony Ive.

20:36 – Va detto che tutto il keynote vale la pena di essere guardato solo per come Jony Ive pronuncia “aluminium” e “neural engine”.

20:38 – Che sorpresa i prezzi! 999 dollari per iPhone XS, 1.099 per XS Max! Disponibili dal 28 settembre.

20:38 – Tempi lunghi per iPhone XR (come si diceva in giro). In vendita da fine ottobre, a partire da 749 dollari.

20:39 – Stiamo aspettando comunicazione per i prezzi italiani, vi aggiorneremo tra poco.

20:44 – Tim Cook sul palco annuncia un aggiornamento per lo speaker connesso Homepod, aggiornamento software per Apple TV e l’arrivo a breve della nuova versione di  macOS: Mojave, assieme a iOS 12, la prossima settimana.

20:45 – Saluti finali. Si chiude il keynote. A tra poco per tutti i dettagli su quanto annunciato!

20:47 – Prezzi ufficiali per Apple Watch: 439 euro per la versione 4 solo GPS, 539 per quella con LTE. Il nuovo prezzo della Series 3 è di 309 euro.

20:50 – I prezzi dei nuovi iPhone: si parte da 1.189 euro per iPhone XS, 1.289 per iPhone XS Max. Per il nuovo iPhone XR, che arriva a fine ottobre, ci vorranno 889 euro.

[FINE LIVE]

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter