Nuovi Materiali

Nuovi Materiali

Il materiale che permetterà agli schermi degli smartphone di ripararsi da soli

I ricercatori dell’università della California a Riverside, guidati da Chao Wang, hanno sperimentato una sostanza che grazie all’attrazione tra ioni e molecole si rimargina come se fosse pelle umana

di Lara Martino
Nuovi Materiali

Il tessuto che si “carica” con sole e movimento (e ricarica il nostro smartphone)

Un team di ricercatori del Georgia Institute of Technology ha realizzato un tessuto in grado di catturare contemporaneamente l’energia solare e quella generata dal nostro movimento. Un filato di fibre fotovoltaiche e triboelettriche, traspirante e leggero, per abiti smart che potranno ricaricare tutti i nostri dispositivi.

di Antonio Carnevale
Nuovi Materiali

Questa batteria si autodistruggerà in 30 minuti. Transient Technologies

I ricercatori della Iowa State University hanno realizzato una batteria da 2,5 Volt a base di alcool polivinilico che si dissolve in acqua in 30 minuti. In futuro potrà essere utilizzata per dispositivi medici da impiantare nel corpo umano, per sensori ambientali temporanei e per dispositivi militari che non devono cadere nelle mani del nemico.

di Antonio Carnevale
Makers

I materiali, stampati in 3D, che si ricordano la loro forma originaria

Potreste tirarli, piegarli, muoverli in ogni direzione: alla fine, se scaldati al loro sweet spot (un ben preciso range di temperature), i polimeri a memoria di forma torneranno esattamente come erano all’inizio. Serviranno a creare pannelli solari efficaci e a rilasciare farmaci con estrema precisione.

di Eleonora Degano
Nuovi Materiali

Dall’Airloy allo Stanene: 6 nuovi materiali che cambieranno il futuro

Dallo stanene ai nanotubi in carbonio: ecco 6 materiali che cambieranno il mondo che ci circonda. Grazie alle loro qualità, come la superconduttività, la leggerezza e la resistenza, saremo in grado di costruire tecnologie sempre più innovative.

di Redazione
Nuovi Materiali

Così Lululemon ha creato il bikini perfetto per le atlete canadesi alle Olimpiadi di Rio 2016

Trovare la divisa giusta, per un’atleta di beach volley, può essere difficile: soprattutto se ti alleni con il clima del Canada e devi giocarti l’Olimpiade in Brasile. Lululemon ha avviato un programma per creare il due pezzi perfetto

di Carlotta Balena
Makers

Thor, il primo aereo stampato in 3D

Si chiama Thor ed è finora il primo mini-aereo realizzato con stampante 3D che sia riuscito a volare. Ѐ stata una delle maggiori novità dell’ultima edizione dell’ILA Berlin, la Fiera Internazionale dell’aerospaziale.

di Antonio Carnevale
Nuovi Materiali

FORMcard, la bioplastica che aggiusta (quasi) tutto

FORMcard è una bioplastica (grande quanto una carta di credito) che puoi tenere nel portafoglio e usare per aggiustare oggetti o creare supporti. Si scalda con acqua calda, si modella, si crea e infine si aspetta che raffreddi. Ed è più resistente del nylon.

di Redazione
Nuovi Materiali

Si possono fare gli origami con fogli di grafene

Alla Cornell University sono riusciti a piegare fogli di grafene come fossero origami. È una tecnica che permetterà di costruire circuiti tridimensionali piccolissimi ma che potrebbero cambiare il mondo della robotica (e non solo).

di Redazione
Nuovi Materiali

Salvare dati per miliardi di anni: con i dischi 5D conserviamo l’eredità della razza umana

Gli scienziati della Southampton University hanno sviluppato una nanotech in cinque dimensioni, in grado di contenere fino a 360 Terabyte di informazioni. Questi piccoli dischetti possono contenere interi archivi, conservandoli per miliardi di anni.

di Luca Scarcella
Nuovi Materiali

Scalda i vestiti e sbrina i vetri: ecco il nuovo materiale (low cost) del MIT di Boston

Un gruppo di ricercatori del MIT di Boston ha creato un materiale capace di accumulare e rilasciare calore “on demand”. Potrà scaldare i nostri vestiti e migliorare le prestazioni delle auto elettriche.

di Alessandro Frau
Nuovi Materiali

130 milioni di Euro al grammo per fare orologi atomici. Ecco il materiale più costoso del mondo

Per il Telegraph è stato creato all’interno di alcuni laboratori dell’Università di Oxford, da una startup che si chiama Designer Carbon Materials. Costa circa 130 milioni di euro (100 milioni di sterline) al grammo e serve a costruire orologi atomici.

di Alessandro Frau
Green Tech

Si chiama Smart Upgrading ed è il biometano low cost prodotto (in Italia) dai rifiuti

Arriva da un gruppo di ricercatori dell’università Bicocca l’idea di un nuovo sistema che permette di produrre biometano con costi inferiori e in modo sostenibile. È stato già sperimentato in una discarica di Monza e, a breve, sarà pronto per il mercato.

di Antonio Carnevale
Nuovi Materiali

Ottenere lampade e sedie dalle bucce delle patate? Possibile grazie a Bio-On!

Trasforma gli scarti dell’industria agroalimentare in una nuova materia prima: una plastica biodegradabile in acqua al 100%. Così la startup bolognese Bio-On è riuscita a quotarsi in borsa ed è pronta a conquistare il mercato estero.

di Antonio Carnevale
Nuovi Materiali

Gli imballaggi che si decompongono in 6 mesi, con la velocità di una buccia d’arancia

Gli imballaggi di Tipa hanno le stesse proprietà della plastica, ma sono biodegradabili al 100% (in soli 180 giorni). Messi a punto da una startup israeliana vogliono ridurre la mole di rifiuti che il mondo produce (e che smaltisce con lentezza).

di Cristina Da Rold
Nuovi Materiali

È siciliana la startup che crea la prima bioplastica con la canapa

La prima plastica ecosostenibile è stata sviluppata da una startup catanese, Kanèsis, crasi tra la parola canapa e il termine greco κίνησις (kinesis), ossia “movimento”. Un materiale innovativo ideato da un giovane studente di ingegneria, Giovanni Milazzo, e dal suo team.

di Antonio Carnevale