sensori

Tecnologia

iKeybo, la tastiera che ti fa scrivere direttamente sul tavolo

Può essere usata per lavorare, suonare e scrivere messaggi velocemente. Basta digitare sul tavolo e, in tempo reale, grazie al Bluetooth, tutto ciò che facciamo viene trasmesso allo smartphone

di Antonio Carnevale
Robotica

Robopin, il robot receptionist che accoglie e riconosce i clienti

Un robot “mediatore”, addetto al ricevimento degli ospiti e dei clienti. Sviluppato dai Fujitsu Lab in Giappone, Robopin è in grado di eseguire 222 movimenti espressivi e può modulare costantemente la voce per comunicare le proprie emozioni

di Antonio Carnevale
Health

Lo specchio smart che capisce come stai (e ti aiuta non invecchiare male), HiMirror

Composto da un display con fotocamera e sensore di movimento, monitora i cambiamenti nel tempo, così da individuare i problemi della cute. E ti dà anche consigli su come prevenirli ancor prima che si manifestino

di Antonio Carnevale
The Next News

Così potremo “parlare” con le piante. La nanobionica vegetale, spiegata

Al Mit hanno modificato piante di spinaci introducendo nanotubi di carbonio per trasformarle in sensori di mine e ordigni esplosivi. E’ una rivoluzione: si chiama nanobionica vegetale

di Valentino Megale
Green Tech

Arriva MONICA il misura-smog portatile per bici e passeggini

Realizzato da ENEA, può misurare il livello di emissioni e condividere i dati con altri utenti. In questo modo, sarà possibile tracciare l’esposizione personale agli inquinanti e scegliere un percorso più green attraverso un’app per smartphone. Lanciata una campagna di crowdfunding per realizzare una flotta di sensori-pilota da testare nelle città.

di Antonio Carnevale
Health

Al posto del casco un airbag gonfiabile (e invisibile)

Proprio come l’airbag delle automobili, Hovding protegge collo e testa all’occorrenza. Inventato da un gruppo di studentesse svedesi (e promosso da Stanford) infatti, è un vero e proprio casco “invisibile”, che si attiva solo in caso di incidente.

di Antonio Carnevale
Makers

Il calzino (pieno di sensori) che si indossa sopra la protesi. E fa conoscere il mondo

L’hanno creato in Austria ed è solo il primo indumento di un progetto più ampio. Parliamo di un calzino, ricco di sensori, che si indossa sopra la protesi e permette all’utente di apprendere informazioni e dati sul mondo che lo circonda.

di Redazione
smart cities

Un giro, a Torino, nella prima piazza smart d’Italia

Abbiamo fatto una passeggiata nella prima piazza smart d’Italia. Si trova a Torino ed è sviluppata da una società che sta costruendo una Social Smart City in Brasile. Un piccolo laboratorio che mostra come cambieranno le nostre città nei prossimi anni.

di Alessandro Frau
Nuovi Materiali

Questa batteria si autodistruggerà in 30 minuti. Transient Technologies

I ricercatori della Iowa State University hanno realizzato una batteria da 2,5 Volt a base di alcool polivinilico che si dissolve in acqua in 30 minuti. In futuro potrà essere utilizzata per dispositivi medici da impiantare nel corpo umano, per sensori ambientali temporanei e per dispositivi militari che non devono cadere nelle mani del nemico.

di Antonio Carnevale
smart cities

Alberi fotovoltaici e sensori negli edifici. Così Singapore è al centro di una smart nation

Singapore non è solo una città innovativa. È la capitale di uno stato che investe in ricerca e startup, che è attento all’ambiente e che nella raccolta e nell’utilizzo dei dati vede la chiave di un futuro più efficiente per i cittadini

di Lara Martino
Health

Skin, il bracciale che monitora il nostro grado alcolico (e ci avverte via app)

L’ha realizzato la BACtrack di San Francisco per prevenire l’abuso di alcol. Si chiama Skyn ed è un dispositivo indossabile: una sorta di braccialetto, che rileva l’alcol dal sudore e ci avverte in tempo reale – attraverso un’app – se stiamo esagerando.

di Antonio Carnevale
Makers

Mesh, il dispositivo che ci rende tutti inventori (con gli smart tag)

Una piccola tessera colorata con un cuore hi-tech promette di rendere smart tutti i nostri oggetti. Si chiama Mesh ed è il progetto di Sony che vuole avvicinare tutti gli utenti all’internet delle cose.

di Antonio Carnevale
Robotica

Progettare robot ora è un gioco da ragazzi (grazie a un italiano)

Disegnare il proprio robot, decidendo forma e comportamento, e poi “dargli vita“: sarà possibile grazie alla fabbrica virtuale nata dalla collaborazione dei ricercatori del Politecnico di Zurigo con quelli del centro ricerche della Disney e dell’università Carnagie Mellon.

di Antonio Carnevale
Device

L’ombrello che ti dice se pioverà (e ti avverte se lo dimentichi)

Oombrella è dotato di un chip capace di inviare notifiche in caso di pioggia o se lo dimentichiamo in qualche luogo. Ma è possibile anche acquistare una capsula per rendere “smart” ogni ombrello.

di Redazione
Device

Questa ciotola «smart» sa perfettamente cosa e quanto deve mangiare il tuo cane

Si chiama SmartBowl e consente di personalizzare la dose giornaliera di cibo. Comunicando col nostro smartphone poi, può informarci su quanto ha mangiato il nostro amico quattro zampe. Costa 49 dollari.

di Antonio Carnevale
Robotica

In Germania stanno costruendo robot che provano dolore

Alcuni ricercatori dell’università di Hannover stanno sviluppando un sistema nervoso artificiale: un braccio robotico con dei sensori sulle dita potrà riconoscere i mutamenti al proprio stato e valutare eventuali danni

di Redazione