VIVAX, la valigetta di James Bond è made in Italy (ideata da un ventiduenne romano) | The Next Tech
single.php

Ultimo aggiornamento il 11 settembre 2015 alle 19:23

VIVAX, la valigetta di James Bond è made in Italy (ideata da un ventiduenne romano)

La puoi portare sott'acqua, farle passare sopra un'auto, e il tuo pc non se ne accorgerà nemmeno. La valigetta, fatta di uno speciale tecnopolimero, reagisce agli urti irrigidendosi istantaneamente e assorbendone l'energia cinetica

Letteralmente indistruttibile. La puoi portare in molti modi, a mano o a tracolla, ma soprattutto ovunque, anche in mezzo alle bombe, perché è in grado di proteggere ciò che contiene come un bunker antiatomico. È Vivax la valigetta degna di un film di James Bond, inventata da un ventiduenne romano, Mattia Ventura, con lo scopo di mettere a punto una custodia indistruttibile per il proprio pc o per qualsiasi attrezzatura fragile che abbiamo bisogno di trasportare, come per esempio una macchina fotografica.
In altre parole, una custodia che proteggesse il nostro pc anche da un’automobile in corsa.

Vivax2
Come ha sbancato Kickstarter

È il 2013 e Mattia decide di partire con la propria avventura puntando su Kickstarter, ed è subito vittoria. In poco tempo raccoglie circa 50 mila euro, di più di quello che gli serviva per costruire il prototipo, che è da poco sul mercato a 139,95 euro. Vivax è compatibile con qualsiasi computer: Apple, Samsung, Hp, Lenovo, Acer, Asus, e può essere integrata con cinghie che la trasformano  in uno zaino o in una borsa da portare a tracolla.

Di che cosa è fatta

Ciò che rende questa valigetta unica e indistruttibile sono i materiali. All’esterno la valigetta è fatta di una speciale resina, la resina Nex™, ricavata tramite reattori a tecnologia Spheripol™, e utilizzata nell’industria chimica e in quella aerospaziale. La valigetta è stata sottoposta a diversi test, dimostrando di resistere all’urto, allo schiacciamento (il video in questo senso lascia senza parole) e al contatto con sostanze corrosive.
La parte interna utilizza invece un tecnopolimero che reagisce agli urti irrigidendosi istantaneamente. Secondo quanto si legge nel sito web, questo polimero è l’unico al mondo in grado di assorbire e dissipare più del 90% dell’energia cinetica generata da un impatto.
Se metti il tuo pc dentro Vivax te lo puoi portare anche sott’acqua o in mezzo a una tempesta di sabbia, ammesso che poi trovi un modo per utilizzarlo. Le guarnizioni della valigetta le permettono infatti immersioni fino a 2 metri di profondità e per un tempo fino a 24 ore. Il tutto per un chilo e 200 grammi di peso.

Vivax1

 

Scelta per i militari in guerra

L’idea iniziale di Mattia era costruire la migliore custodia per pc del mondo, ma una volta riuscito si è reso subito conto che come poteva preservare i nostri preziosi laptop, Vivax sarebbe riuscita a fare lo stesso per qualsiasi altra cosa delicata che avessimo bisogno di trasportare. E in questo senso l’ambito bellico è uno dei primi settori in cui emerge questo bisogno. Accanto alla versione per pc, il team ha realizzato anche una seconda versione customizzabile, VXC™. La resina Nex™ può essere infatti facilmente modificata e modellata per accogliere diversi tipi di oggetti.
Per queste sue caratteristiche è adatto ad ambienti ostili, in qualsiasi condizione climatica, come, purtroppo, in condizioni di guerra.

@CristinaDaRold

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter