La maglietta che aiuta i sordi a “sentire” la musica. The Sound Shirt
single.php

Ultimo aggiornamento il 22 Agosto 2016 alle 9:42

La maglietta che aiuta i sordi a “sentire” la musica. The Sound Shirt

CuteCircuit ha creato una futuristica maglietta, Sound Shirt, che tramite sensori può trasmettere alle persone sorde la stessa intensità dell'ascolto di un'intera orchestra.

Vibrazioni e sensazioni che accarezzano la pelle. È così che le persone sorde possono finalmente “sentire” la musica e provare l’emozione di avvertire le sue note lungo tutto il corpo. Una realtà resa possibile da The Sound Shirt, la speciale maglietta commissionata dall’orchestra Jungen Symphoniker Hamburg e realizzata da CuteCircuit, un’azienda londinese specializzata nell’abbigliamento tech. “Pelle d’oca garantita” sottolinea il team nel video di presentazione del prodotto.

Un’esperienza sensoriale unica

I suoni, catturati dai microfoni posizionati vicino ai vari strumenti musicali, vengono convertiti da un software in dati che fanno “pulsare” la maglietta, con una potenza e in punti differenti a seconda dell’intensità della musica. Ad esempio, le note più basse si avvertono nella parte inferiore del torace, quelle più alte intorno al collo e alle clavicole. “Abbiamo mappato i suoni a seconda di come pensiamo che la musica possa toccare il corpo” ha dichiarato Ryan Genz, CEO di CuteCircuit.

The Sound Shirt sfrutta il concept già alla base di The Hug Shirt, la maglia che, collegata a un’app, permette di “abbracciare” qualcuno a distanza. I sensori riproducono posizione delle mani, calore della pelle e battito cardiaco della persona che invia l’abbraccio.

the sound shirt

Una maglietta “in tour”

Dopo sei mesi di lavoro l’innovativo prodotto è stato testato su diverse persone sorde che hanno potuto così non solo guardare ma anche “ascoltare”, per la prima volta nella loro vita, un concerto di musica classica. Alla Jungen Symphoniker sono convinti che “la musica dovrebbe essere di tutti”. È per questo che hanno reso disponibili le Sound Shirt ai loro concerti. Basta inviare un’email per essere sempre informati sulle date che prevedono la possibilità di indossarla e vivere così una serata indimenticabile.

@MariCeliberti

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche