immagine-preview

Set 16, 2018

MoBot il robot che ti porta la spesa a casa

Si chiama MoBot, il sistema robotico in grado di muoversi in maniera autonoma pensato per recapitare a domicilio la spesa, i farmaci e aiutare gli anziani nel trasporto di oggetti pesanti. Sperimentazione nel comune di Peccioli

Qual’è la cosa che più ci “pesa” dopo essere stati al supermercato? Ebbene sì, diciamolo chiaro e tondo perché è una cosa che riguarda tanto le donne quanto gli uomini: portare le odiate buste della spesa. Questa detestata attività potrebbe presto diventare soltanto un ricordo, grazie a MoBot: un carrello robotico in grado di trasportare merci e seguire un percorso in maniera totalmente autonoma fino al momento della consegna. Risparmiandoci pesi, fatica e tempo.

 

Il carrello intelligente per i centri chiusi al traffico

MoBot, acronimo di Mobile Robot, è un progetto sviluppato in collaborazione tra il Comune di Peccioli, in provincia di Pisa, la società Belvedere Spa e Mediate Srl, un’azienda spin-off dell’Istituto di BioRobotica della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, ed è un sistema robotico pensato per il trasporto delle merci fra il parcheggio e le abitazioni dei centri storici (ovviamente chiusi al traffico), si muove autonomamente per recapitare a domicilio la spesa, i farmaci o altre tipologie di merci.

Il sistema robotico, progettato per il paese dell’Alta Valdera, ma che in un futuro non troppo lontano, potrà essere utilizzato in tutti i centri urbani che ne facciano richiesta, è stato ideato nell’ottica della continua valorizzazione del centro storico di Peccioli per migliorare la vivibilità  dei suoi cittadini: residenti, commercianti, ma anche turisti.

 

Perché Peccioli?

Il robottino “porta pacchi” è in grado di seguire la persona, ma anche di muoversi da solo. E potrà dunque essere utilizzato dai cittadini, per esempio, per il trasporto di pesanti borse della spesa dal parcheggio a casa. I commercianti, invece, avranno la possibilità di sfruttare il “carrello ambulante” per la movimentazione delle merci.
MoBot è stato realizzato nel piccolo comune toscano dell’Alta Valdera all’interno di un programma di riqualificazione del suo centro storico che è chiuso al traffico. La cittadina, che si trova in cima ad un’altura, è stata infatti considerato il contesto ideale per testare i benefici del robot, con l’intenzione poi di estendere l’esperimento, nei primi mesi ristretti al borgo toscano, ad altri paesi caratterizzati da zone in cui la circolazione di mezzi è limitata al traffico o vietata.

 

Il carrello intelligente, sarà ufficialmente presentato al pubblico il 29 settembre in occasione del Festival Internazionale della Robotica che quest’anno si svolgerà a Pisa dal 27 al 3 ottobre 2018. Saranno presenti gli sviluppatori di Mediate Srl per illustrare le potenzialità di MoBot.

MoBot sarà presente anche agli stand della Stazione Leopolda sempre nell’ambito del Festival Internazionale della Robotica, nella giornata di domenica 30 settembre.

 

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter