immagine-preview

Set 28, 2018

Amazon investe sul “mattone”: con la startup Plant Prefab costruirà la smart home di Alexa

Nata nel 2016, l'azienda californiana realizza prefabbricati sostenibili ed economici. Nell'ultimo round, a cui ha partecipato anche la multinazionale di Seattle, ha raccolto 6,7 milioni di dollari

La smart house di Amazon comincia a prendere forma dopo che la multinazionale di Seattle ha investito su una startup specializzata nella realizzazione di prefabbricati. È Plant Prefab, azienda californiana rientrata nei radar dell’Alexa Fund, il braccio finanziario di Bezos, interessato a questi moduli ecosostenibili per abitazioni intelligenti. La notizia arriva a pochi giorni dall’uscita degli ultimi dati sugli smart speaker Eco Dot, in crescita sul mercato. Nel round di finanziamento Plant Prefab avrebbe raccolto 6,7 milioni di dollari.

In altre parole, gli “interni” delle nuove case Amazon sono già pronti. Dagli altoparlanti intelligenti agli elettrodomestici connessi grazie all’internet of things, come il microonde con l’assistente Alexa incorporato. Secondo un report di Zion Market Research citato dalla stampa americana, l’industria che ruota attorno alle case smart, connesse con i dispositivi mobili per rendere più semplice la vita degli inquilini, dovrebbe raggiungere entro il 2022 un valore di 53 miliardi di dollari.

Leggi anche: Smart speaker: Google domina con gli ordini, Apple per i ricavi

Amazon punta sulla domotica

La mossa della multinazionale di Seattle guarda intanto ai ricavi immediati dopo l’acquisto della startup Plant Prefab. «I dispositivi per case intelligenti compatibili con Alexa sono più di 20mila, prodotti da 3500 marchi differenti», ha ricordato il direttore di Alexa Fund Paul Bernard che si è detto entusiasta della mission di Pre Fabr: case sostenibili, smart ed economiche. Le smart home sono pensate non soltanto per accogliere l’Internet of things sfruttando la domotica, ma anche per abbassare i costi.

Nata nel 2016 con l’obiettivo di innovare il settore immobiliare, la startup Plant Prefab nasce proprio per dare una risposta alla crescente domanda di case nei contesti urbani. Finora ha realizzato e installato 26 unità abitative in California, nell’Utah e un progetto multifamiliare a Berkeley. L’interesse Amazon nel mondo  della case non è però nuovo, visto che lo store metteva già a disposizione dei clienti case prefabbricate tra i 3500 e i 36mila dollari. Ad esempio, un’unità da circa 23 metri quadri ne costa 19mila.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter