immagine-preview

Ott 16, 2018

Il mini-robot millepiedi che attraversa il corpo umano

Un robot millepiedi apre la strada a nuovi trattamenti medici avanzati tramite la consegna di farmaci alla precisa destinazione nel corpo. Lo studio, guidato da Haojian Lu e Mei Zhang, è stato pubblicato sulla rivista Nature Communications

Uno degli obiettivi su cui si concentra la medicina moderna, e sul quale lavorano i ricercatori di tutto il mondo, è curare in maniera precisa e mirata  il copro umano. Consentire ad un farmaco di agire esattamente dove serve, e solo esclusivamente in quel punto, evitando di inquinare il resto del copro causando spiacevoli effetti collaterali. È di pochi giorni la notizia della creazione del robot-millepiedi efficace nel capo delle terapie mirate. Un vero e proprio successo della nano-meccanica.

Il mini-robot millepiedi

Un gruppo di ricercatori della City University di Hong Kong (CityU), guidato da Haojian Lu e Mei Zhang, ha realizzato un mini-robot elastico (fatto di silicone) capace di viaggiare attraverso il corpo umano. Simile ad un millepiedi è in grado di trasportare carichi 100 volte il proprio peso ed apre la strada a nuovi trattamenti medici avanzati tramite la “consegna” di farmaci alla giusta destinazione.  Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature.

Il successivo step della ricerca, sul quale si concentrerà l’attenzione degli scienziati, sarà rendere questo postino sui generis completamente biodegradabile allo scopo di poterlo collocare in pensione, non appena ultimata la sua missione, direttamente dentro il corpo umano.

Come funziona

Le centinaia di minuscole zampette sono ciò che differenzia il robot da quelli sviluppati in precedenza e gli consentono di muoversi con grande efficienza e con molto meno attrito in qualsiasi ambiente incontrato nel corpo umano. I ricercatori hanno usato come materiale un silicone molto flessibile nel quale hanno inserito particelle magnetiche, che consentono al robot millepiedi di essere controllato tramite campi elettromagnetici, modificando la velocità a seconda della frequenza dei campi applicati.

 

Inoltre i ricercatori hanno dimostrato che quando il robot incontra un ostacolo molto alto, grazie alla sua flessibilità, è in grado di sollevare un’estremità del proprio corpo formando un angolo di 90 gradi e superando l’ostacolo senza difficoltà.

Il robot è capace di trasportare carichi 100 volte superiori al proprio peso, con una forza simile a quella di una formica, uno degli esseri viventi più potente presente in natura (un uomo dotato della sua stessa forza potrebbe sollevare un pullman con 26 posti).La grande forza e l’abilità proprie dell’innovativo millepiedi, potrebbero permettere un suo impiego, in futuro, nel trasporto dei singoli farmaci nell’organismo o nelle singole zone di interesse.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter