immagine-preview

Ott 22, 2018

WhatsApp, ecco la “modalità vacanza” per sotterrare le chat archiviate

La piattaforma di Facebook sta testando una nuova funzionalità per impedire alle conversazioni nascoste di rispuntare a ogni nuovo messaggio

Mandare WhatsApp in vacanza, sganciandosi dalla montagna di notifiche che ci distraggono in continuazione senza lasciarci lavorare o, nel caso siamo in ferie, riposare? Ora è possibile. O almeno, pare lo sarà a breve. Nella sempre più marcata moda della disintossicazione da sistemi operativi degli smartphone e da onnipresenza delle applicazioni, la chat controllata da Facebook starebbe testando in versione beta la salvifica “vacation mode”. In buona sostanza una modalità che in sostanza impedirà alle chat archiviate di resuscitare anche se arrivano nuovi messaggi.

Come funziona la modalità vacanza

Bisognerà ovviamente capire se e quando la piattaforma lancerà la nuova funzionalità e se arriverà subito per tutti, per esempio su entrambi i principali sistemi operativi, Android e iOS. Potrebbero trascorrere alcuni mesi sebbene WABetaInfo, account di “leak” autore delle indiscrezioni, di solito anticipa novità che in effetti nel medio periodo si concretizzano. Al momento WhatsApp consente di archiviare le chat, eliminandole dalla schermata delle conversazioni, per esempio con uno swipe verso sinistra, cioè scorrendo il dito, o tenendole premute e selezionando “Archivia”. Ciononostante quelle discussioni, singole o di gruppo che siano, rispunteranno in modo molesto all’arrivo di un nuovo messaggio. Grazie alla “Vacation Mode” rimarranno invece sotterrate, per difendere la pace e limitare le novità alle sole conversazioni lasciate attive, insomma mantenute nella schermata principale.

 

Leggi anche: LowRes | Fare più cose fuori e meno cose dentro Internet

 

Ma la chat continua a “lavorare”

Niente paura, nessun aggiornamento verrà perso. Semplicemente, la modalità eviterà scocciature mentre siamo in vacanza o particolarmente concentrati. La conversazione continuerà infatti a funzionare i background, accumulando eventuali nuovi contenuti in entrata, ma l’utente potrà visualizzarli solo disattivando la modalità dedicata al relax e togliendo la chat dall’archivio (o all’arrivo di un nuovo messaggio dopo la disattivazione).

Di fatto, la “vacation mode” consentirà anche maggiore privacy in fase di consultazione, specialmente quando si è in compagnia: basterà lasciare in evidenza le sole conversazioni innocue, archiviando quelle “segrete” o delicate e attivando la modalità vacanze per evitare che rispuntino nell’elenco delle chiacchierate o generino notifiche all’arrivo di nuovi messaggi. Creando, magari, qualche grattacapo. Facile, no?

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter