immagine-preview

Nov 23, 2018

Nera, la prima moto elettrica tutta stampata in 3D

E’ la prima moto elettrica al mondo stampata in 3D: telaio, cerchi, forcella, sella e persino pneumatici (ad eccezione del motore elettrico)

Al Formnext di Francoforte, fiera dedicata ai macchinari industriali e alle nuove tecnologie, è stato presentato un mezzo molto interessante: stiamo parlando di Nera, la prima moto elettrica al mondo stampata in 3D.

 

La moto elegante e futurista unisce una serie di innovazioni sviluppate da Nowlab (colosso delle stampe in 3D) come i pneumatici airless e l’integrazione di una serie di sensori. Ad eccezione del motore elettrico, tutte le componenti della moto sono state realizzate con stampanti 3D di ultimissima generazione: pneumatici, cerchi romboidali, telaio, forcella e sella. Inoltre le tradizionali sospensioni sono state rimpiazzate da dei bumper flessibili.

 

“Nera combina diverse innovazioni sviluppate da Nowlab, come il pneumatico privo di aria, l’integrazione funzionale e la tecnologia dei sensori incorporati”, spiega Daniel Büning, co-fondatore e Managing Director di Nowlab. “Questa moto e gli altri prototipi spingono i limiti della creatività ingegneristica e rimodelleranno la tecnologia dell’automotive così come la conosciamo”.

 

Nera, design aerodinamico e aspetto elegante

Nera è stata prodotta da NowLab, il reparto ricerca e sviluppo di BigRep ed è nata da un’idea di Marco Mattia Cristofori, e Maximilian Sedlak. La moto è comporta da 15 elementi differenti, tutti stampati in 3D: cerchio, telaio, carenature, sella e persino gli pneumatici, che sono di tipo “senza aria”. Le sospensioni tradizionali sono state sostituite da strutture a rombi flessibili posizionati in punti strategici della moto, sotto alla sella del pilota ad esempio.

Gli unici elementi che non è stato possibile stampare in 3D sono l’impianto elettrico, il motore (che si trova intorno alla ruota posteriore) e la batteria (nascosta sotto alla carenatura).

 

Nera, rompe gli schemi della moto tradizionale

E’ la prima moto elettrica realizzata con l’ausilio di stampanti 3D a larga scala e utilizzando filamenti e layer ottenuti grazie all’impiego di ProHT, ProFLEX, PETH e PLA.

Con il suo design aerodinamico e l’aspetto elegante e nitido, Nera è attraente e sembra essere incredibilmente divertente da guidare – anche se per il momento si tratta di un prototipo.

I componenti automobilistici stampati in 3D possono essere realizzati più rapidamente, sono più leggeri e spesso in meno pezzi rispetto ai metodi di produzione tradizionali.  Nera rompe gli schemi della moto tradizionale, il suo fascino risiede soprattutto nel suo nuovo design, così come nel fatto che è stato creato usando mezzi non convenzionali.

BigRep

BigRep nata nel 2014 con sede a Berlino, sviluppa le stampanti 3D di produzione seriale più grandi al mondo, ed è un punto di riferimento del settore per la stampa su larga scala. Le stampanti di BigRep sono scelte da ingegneri, progettisti e produttori di aziende leader nei settori industriale, automobilistico e aerospaziale. Attraverso collaborazioni con i suoi partner strategici – tra cui Bosch Rexroth, Etihad Airways e Deutsche Bahn – e investitori chiave – tra cui BASF, Koehler, Klöckner e Körber – BigRep continua a sviluppare nuove soluzioni.

Oggi ha sedi anche a Boston e Singapore.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter