Il robot che piega i vestiti sarà pronto per il mercato entro il 2019 immagine-preview

Gen 10, 2019

Il robot che piega i vestiti sarà pronto per il mercato entro il 2019

L'azienda FoldiMate ha presentato al CES di Las Vegas il prototipo della sua macchina e ha già preparato una lista di attesa per chi voglia prenotarla. Costerà circa mille dollari

Di certo è difficile trovare qualcuno a cui piaccia ripiegare e mettere in ordine la biancheria e i vestiti. Forse, però, nemmeno uno dei compiti più noiosi che esista potrebbe far pensare a un robot che ci sollevi da questa incombenza. Eppure c’è chi ha elaborato un progetto per una macchina del genere. Stiamo parlando della società FoldiMate che entro la fine dell’anno promette il lancio di un robot in grado di piegare alla perfezione lenzuola, maglioni, pantaloni e camicie.

Il prototipo al CES di Las Vegas

Non è la prima volta che l’azienda parla di questa possibilità, e anche noi di StartupItalia ne avevamo parlato qui.  Quello di quest’anno è il terzo tentativo di presentare un prodotto credibile, visto che nel tempo il progetto è stato rimodulato per rendere l’apparecchio più piccolo, meno rumoroso e ovviamente più efficiente. Quest’anno, però, al CES di Las Vegas FoldiMate ha portato un prototipo perfettamente funzionante che è possibile provare dal vivo all’esposizione tutta dedicata all’innovazione. Ci mette pochi secondi per restituire abiti e tessuti piegati – è in grado di piegarne 25 in cinque minuti – e pronti da essere riposti in armadio. Puoi anche lasciare in azione la macchina da sola per qualche minuto dato che c’è un cassetto in grado di raccogliere fino a 15 abiti.

La lista d’attesa

La grandezza del robot è più o meno quella di una lavatrice. L’azienda stima che arriverà a costare circa mille dollari anche se probabilmente ci vorrà qualcosa in più quando sarà pronta per andare effettivamente sul mercato. Inoltre, non è adatto a ripiegare gli indumenti più piccoli come l’intimo o i calzini. In realtà, non è nemmeno sicuro che la macchina sia pronta per la fine del 2019. Per chi, però, ha intenzione di scommettere su questa novità, l’azienda ha già creato una lista d’attesa alla quale è possibile iscriversi per ricevere il robot non appena sarà disponibile.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter