immagine-preview

Feb 14, 2019

Ecco il cinturino della Sony che trasforma l’orologio tradizionale in smartwatch

Si chiamano Sony Wrist Active e Wrist Pro e sono i nuovi cinturini che si possono agganciare agli orologi tradizionali per trasformarli in smartwatch: integrano sensori e uno schermo di base e hanno un attacco da 18 a 22 mm

Indossare al polso un orologio prezioso per il valore intrinseco o sentimentale, dallo stile ricercato e classico? Oppure sfruttare le funzionalità avanzate di uno smartwatch dall’aspetto tecnologico ma magari non altrettanto vintage ed esclusivo?

A questo dilemma ha risposto Sony che ha lanciato da qualche giorno sul mercato  Sony Wrist Active e Wrist Pro, stilosi cinturini di ultima generazione progettati per consentire agli utenti di indossare un qualsiasi orologio tradizionale, non importa se al quarzo, cronografo o a carica manuale, ma senza rinunciare alle potenzialità delle ultime tecnologie connesse: contapassi, battiti cardiaci, previsioni meteo, sistema di notifiche e molto altro.

In pratica si sostituisce il cinturino originale con quello dell’azienda giapponese e voilà, con un semplice gesto l’orologio tradizionale diventa hi-tech.

L’orologio tradizionale diventa hi-tech

I cinturini tech Sony Wrist Active e Wrist Pro, in pratica sono in grado di convertire qualsiasi orologio anche il più vingate, con agganci da 18, 20 o 22mm, in un modello smart, integrando diverse tecnologie che sono presenti nella maggior parte dei più innovativi smartwatch, con tanto di mini display oled. Senza per questo snaturarne il fascino.

Si potranno contare i passi e rilevare tutti i parametri per il fitness tipici degli smartwatchfare pagamenti contactless con tecnologia NFC, e altro.

 

L’estetica del cinturino smart

Anche per quanto riguarda l’armonia nello stile Sony non delude dando vita a ben due diversi di cinturini: uno è in silicone: Wrist Active come i tipici fitness tracker e come l’Apple Watch modello base. L’altro è in metallo: Wrist Pro. Entrambe le versioni hanno una larghezza di 20 mm e attacchi fino a 22 mm. I sensori sono integrati direttamente nel cinturino, così come un piccolo display su cui leggere le notifiche e le informazioni principali, riassunte in poche parole per motivi di spazio. Eccoli nel dettaglio.

 

Sony Wena Wrist Pro

Il Sony Wena Wrist Pro, disponibile in acciaio inox (SUS316L) dal colore argento o nero, consente i pagamenti contactless, la gestione delle notifiche delle chiamate e delle app, supporta la funzione fitness e abilita ogni tipo di personalizzazione grafica. Inoltre l’autonomia è di circa 1 settimana. Non mancano il supporto Bluetooth 4.2, l’accelerometro e un sensore IR; è certificata la compatibilità con iOS (da 8.0 in su) e Android (da 5.0 in su). Ovviamente il cinturino è resistente all’acqua, per di più fino a una profondità di 50 metri.

Sony Wena Wrist Active

Il Sony Wena Wrist Active si distingue per un aggancio leggermente diverso poiché dispone anche del supporto GPS, GLONASS, QZSS e SBAS, nonché del sensore per rilevare i battiti cardiaci. Insomma, pur disponendo di tutte le funzioni della versione Pro, è più indicato per gli sportivi – anche se resiste fino al massimo a 30 metri di profondità. Il cinturino è in silicone e quindi non deve stupire che il peso sia di soli 40 grammi, praticamente la metà del modello Pro in acciaio.

Prezzi e disponibilità

I cinturini sono in vendita da qualche giorno nel Regno Unito, con prezzi di 349 sterline per il modello Active e 399 sterline per quello Pro. E arriveranno in Italia tra qualche mese. infine sono disponibili sul sito anche i quadranti Wena e altri accessori, fra cui una polsiera in gomma.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter