immagine-preview

Feb 15, 2019

WhatsApp, basta ai gruppi selvaggi: servirà il tuo ok per essere aggiunto

La funzionalità in arrivo a breve: una richiesta valida 72 ore per poter aggiungersi. Ma si potrà anche lasciare tutto com'è

Finalmente. Era d’altronde una follia che non ci si fosse arrivati prima, evitando l’esaurimento nervoso a molti. WhatsApp ti chiederà l’autorizzazione a essere inserito in un gruppo. Servirà insomma il consenso prima di precipitare nell’ennesimo, infinito e ininterrotto flusso di conversazioni sui più diversi temi, dai genitori della scuola al regalo di compleanno di un amico fino a chissà quale chat di lavoro.

La novità

Questa, almeno, la novità individuata dal sempre ottimamente informato sito WABetaInfo, che diffonde ogni giorno indiscrezioni e soprattutto anticipazioni sulle future funzionalità della chat più usata del mondo, individuandole dall’analisi del codice delle versioni beta man mano rilasciate da Menlo Park. Basti pensare che ogni minuto, in tutto il mondo, vengono scambiati 38 milioni di messaggi su WhatsApp e che gli utenti complessivi devono essere ormai saliti verso i due miliardi. Dalla cifra di 1,5 miliardi diffusa circa un anno fa, infatti, non sono più circolati numeri precisi sull’utenza della chat controllata da Facebook.

Come funziona

La funzionalità sarebbe attualmente in fase di test e potrebbe arrivare col prossimo aggiornamento, a partire da iOS e ovviamente anche per Android. L’utente potrà dunque decidere chi possa aggiungerlo ai gruppi: tutti, nessuno o solo i propri contatti, quelli memorizzati nella rubrica dello smartphone e sincronizzati con l’app. Nel primo caso rimarrà più o meno tutto com’è ora: l’utente potrà essere aggiunto direttamente senza autorizzazioni, ostaggio del Far West collettivo. Nel secondo riceverà una richiesta, che rimarrà valida per 72 ore, a ogni tentativo di aggiunta. Nel terzo caso, invece, solo i contatti personali potranno inserirlo automaticamente, senza via libera necessari.

Se trascorreranno più di 72 ore l’invito scadrà e non sarà possibile accedere al gruppo, se non ricedendo un altro invito in un secondo momento oppure ricorrendo al link diretto al gruppo.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter