immagine-preview

Apr 10, 2019

Design Week: AQUA e le 6 iniziative dedicate a Leonardo

Gli eventi da non perdere della design week 2019 nell’anno che celebra i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci

Design, sostenibilità, ossessione, visione. Futuro. C’è tutto questo (e ancora di più) in AQUA, l’installazione progettata e ideata da Marco Balich (progettista dell’Albero della Vita, simbolo del padiglione Italia all’Expo 2015) e dedicata al genio di Leonardo da Vinci. Visionario, rivoluzionario, ossessionato, tra le altre cose, dallo studio dell’acqua, già nella seconda metà del 1400, durante un soggiorno a Milano, Leonardo progettò di collegare il Naviglio Martesana ai navigli interni attraverso delle chiuse che avrebbero così permesso di navigare la città. La Conca dell’Incoronata e la Conca di San Marco – dove si trova l’installazione – erano proprio le ultime due.

Leggi anche: I robot, ogni giorno. La visione Sony alla Design Week

Dal movimento fisico dei capelli, alla schiuma delle onde del mare, fino all’isolamento della singola goccia, Leonardo ha osservato e studiato ogni comportamente dell’acqua. E’ a questa sua ossessione che AQUA è dedicata. Un percorso immersivo site specific che inizia a sorprendere già dalla superficie, dove una lastra ricoperta d’acqua ricrea un corso dove è posizionato un prototipo di quella che sarà la capsule boath che nel futuro potrebbe rimpiazzare le auto. Un enorme schermo led completa l’installazione in superficie, mostrando a ogni ora del giorno uno skyline che cambia. Non uno qualsiasi, ovviamente: lo skyline del futuro.

E così, anche fare la fila, diventa un’esperienza. Ma la parte immersiva inizia nella Wunderkammer, una “dark room” in cui la musica fa da sottofondo a immagini e video, dove l’acqua sale dal pavimento al soffitto in un gioco di luci che incanta e fa quasi percepire quell’ossessione di Leonardo per l’elemento fondamentale della vita.

Se AQUA non dovesse bastarvi ecco le altre 6 iniziative da non perdere – per grandi e piccini – dedicate a Leonardo in occasione della 58esima design week:

1. De-signo

9-14 aprile, padiglione 24, Fiera Milano, Rho
Si tratta della seconda installazione immersiva dedicata a Leonardo. Ideata da Davide Rampello e progettata dall’architetto Alessandro Colombo si estende su uno spazio di 400 metri quadri con una scenografia monumentale composta da 4 mega schermi che avvolgono i visitatori in uno spettacolo di musica e immagini e due portali alti ben sei metri, composti di legno e realizzati a mano, ispirati alle opere del Bramante, tra i maggiori architetti e pittori del rinascimento italiano.

 

2. Leonardo in The Green House

8-19 aprile, Università degli Studi di Milano, via Festa del Perdono 7

Una serra non convenzionale contiene la riproduzione del leggio della Vergine dipinto nell’Annunciazione da Leonardo (conservato nella galleria degli Uffizi a Firenze). Intagliato dal maestro Roberto Giovannini a mano, il leggio venne realizzato per la Syracuse University (New York) circa 30 anni fa. Trasparente, con quinte in vetro cangianti che modificano la percezione della stessa installazione, progettata da Arcadia Serre, è una struttura leggera, che conserva, ma non oscura. Protegge, ma allo stesso tempo espone. In un gioco di luci e ombre modifica a seconda dell’ora del giorno la percezione della posizione del leggio posto al centro della serra come se si trovasse quasi all’interno di un caleidoscopio.

L’installazione è curata da Marco Merendi.

 

3. Green Island: i Giardini di Leonardo

9-14 aprile, Gae Aulenti – Isola

Seconda iniziativa a tema “green” dedicata a Leonardo all’interno della Design Week, Green Island è un percorso urbano nella natura tra piazza Gae Aulenti e il quartiere Isola. Tra laboratori didattici per bambini, installazioni/sculture naturali con aiuole fiorite realizzate da Michele Fabbricatore e allestimenti inediti curati dall’architetto Andrea Liberni, “Green Island” vuole omaggiare i giardini presenti nelle opere di Leonardo ed evidenziare il valore della natura come valore dell’intera comunità.

Il progetto artistico è ideato da Claudia Zanfi.

 

4. Leonardo “dove non l’hai mai visto”

9-14 aprile, Palazzo Giureconsulti, Piazza dei Mercanti 2

Patrocinato dal Comune di Milano in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo, l’evento ha una parola d’ordine: innovazione. Proprio come quella che Leonardo ha portato nella storia dell’uomo. Alcune delle sue più celebri opere saranno presentate “come” e “dove” non le avete mai viste, grazie alla realtà aumentata.
Basterà scaricare un app per entrare (quasi letteralmente!) nel mondo di Leonardo tra disegni e bozze dell’artista.

L’evento è organizzato da Dillium.

 

5. Il “Cavallo di Leonardo”

10 aprile, Ippodromo di San Siro

Tredici cavalli di design ispirati al “Cavallo di Leonardo” e disposti attorno ad esso compongono il Leonardo Horse Project, ideato da Snaitech e patrocinato dal Comune di Milano come uno dei principali eventi che compongono la rassegna di Leonardo500. Si tratta di riproduzioni in scala che al termine della design week invaderanno Milano, dislocate in zone simboliche della città fino a ottobre 2019, per continuare a omaggiare e rendere nota la statua equestre del Da Vinci.
Anche qui, non mancherà la realtà aumentata!

6. Hello Leo

9-14 aprile, Fabbrica del Vapore, Spazio Messina 2
Unduetrestella Design Week dedica la mostra “Hello Leo” a quello che possiamo definire il primo deisgner della storia: Leonardo da Vinci. Il suo spirito quasi infantile che lo ha spinto a voler toccare il cielo, ispira la mostra con il meglio del design dedicato ai più piccoli ospitando pezzi come “l’Abitacolo” di Bruno Munari, l’armadio con tanto di rami e uccelli che volano di Alicucio e il puzzle adesivo della Gioconda dei francesi Poppik.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter