7 prodotti innovativi che tutte le donne dovrebbero avere (c'è anche la mutanda assorbente) immagine-preview

Apr 26, 2019

7 prodotti innovativi che tutte le donne dovrebbero avere (c’è anche la mutanda assorbente)

Da test sulla fertilità a distanza a soluzioni innovative per il ciclo mestruale, cosa offre oggi il mercato

Solo il 9% delle società di venture capital con sede negli Stati Uniti ha una donna nei posti di comando. E se la maggior parte delle startup nasce per risolvere un problema pratico, vissuto sulla propria pelle da parte del o dei fondatori, è evidente che i problemi delle donne hanno molte meno probabilità di essere affrontati ed eventualmente risolti. In sostanza, le questioni che riguardano l’universo femminile ricevono meno attenzioni di quelle del mondo maschile. Per questo motivo sono nate decine di startup che si pongono l’obiettivo di risolvere i problemi che le donne affrontano tutti i giorni.

Le 7 innovazioni

Aunt Flow: vende prodotti per le mestruazioni alle aziende, in modo che queste possano poi offrirle gratuitamente alle proprie dipendenti. Nel prossimo futuro promette di fornire dei dispenser automatici da installare nei bagni per la distribuzione del prodotto, al 100% organico. Se la carta igienica è gratis, perché non dovrebbero esserlo anche i tamponi?

 

Thinx: offre biancheria intima da indossare appositamente durante il ciclo mestruale e che sostistituisce il tradizionale assorbente. “La nostra missione – fanno sapere dall’azienda – è creare le soluzioni più innovative per stare bene con il proprio corpo e, allo stesso tempo, sostenere il pianeta. Dal 2014 cerchiamo di sfatare i tabu legati alle mestruazioni con i nostri prodotti”. L’innovativa tecnologia è valsa a Thinx diversi premi prestigiosi: Fast Company’s Most Innovative Companies del 2017, Entrepreneur Magazine’s 100 Most Brilliant Companies del 2016, e TIME Magazine’s Top 25 Inventions del 2015.

 

Flex: questa startup ha reinventato il tampone, rendendolo più salutare, eco-friendly e meno fastidioso rispetto a quelli tradizionali. “L’azienda è fondata da donne, è di proprietà di donne e guidata da donne – si legge nel sito – e lavoriamo per creare un mondo in cui ogni donna possa amare il proprio corpo”.

Nurx: permette alle pazienti di ricevere la prescrizione del proprio medico in pochi minuti, prenotando direttamente dalla app sul proprio smartphone. “Vogliamo rivoluzionare il sistema sanitario americano, migliorando l’accesso all’assistenza medica a milioni di persone in tutto il Paese, aiutando le donne a regolare le proprie esigenze”.

 

Carrot: Carrot permette di avere accesso a tutto quello che riguarda la fertilità, dai test di base ai trattamenti completi per aumentare le possibilità di avere dei figli.

 

Tia: è una sorta di assistente personale che tiene traccia di tutti i valori che influiscono sulla salute. Stress, ansia, nervosismo, fino al calcolo preciso del ciclo mestruale. L’app è solo il primo passo: entro il 2019 verrà lanciato il Tia Clinics, per un’offerta sempre più diffusa sul territorio.

 

Modern fertility: offre gli stessi test di laboratorio delle cliniche sulla fertilità, a un prezzo molto più basso. “Diamo alle donne più strumenti per conoscere il proprio corpo e la propria capacità riproduttiva, aumentando la loro possibilità di scelta” fanno sapere dall’azienda.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter