Ecco il treno cinese in grado di fare Milano-Roma in meno di un’ora. Pronto nel 2021 | The Next Tech immagine-preview

Mag 31, 2019

Ecco il treno cinese in grado di fare Milano-Roma in meno di un’ora. Pronto nel 2021

Le ferrovie cinesi hanno svelato il prototipo di un treno a levitazione magnetica in grado di trasportare i passeggeri ad una velocità di 600 km/h, consentendo di coprire una distanza pari a quella che separa Milano da Roma in meno di un’ora. La produzione inizierà nel 2021

Sembra proprio che Cina e Giappone si contendano il primato mondiale dell’alta velocità. Ebbene sì, perché dopo l’annuncio di qualche settimana fa del nuovo treno super veloce giapponese Alfa-X, è di pochi gironi fa il comunicato ufficiale delle ferrovie cinesi pronte per i test del nuovo mezzo a levitazione magnetica in grado di viaggiare ad una velocità di 600 chilometri orari, la cui produzione inizierà nel 2021.

 

Il più grande produttore cinese di treni ha svelato il prototipo di un mezzo a levitazione magnetica in grado di trasportare i passeggeri ad un’incredibile velocità di 600 chilometri orari, consentendo di coprire una distanza pari a quella che separa Milano da Roma in meno di un’ora.

La China Railway Rolling Stock Corporation, come riportato dalla CNN, avvierà in questi giorni un periodo di test per valutare l’efficienza del nuovo treno super veloce, per poi entrare nel pieno della fase produttiva nel 2021. In Cina questo speciale mezzo consentirà di coprire la tratta che separa Pechino da Shanghai in circa tre ore e mezza. In pratica diventa un vettore di mobilità che accorcia di un’ora la percorrenza della stessa tratta in aereo.

 

La tecnologia della levitazione magnetica ad alta velocità

Si tratta di un nuovo prototipo di treno a levitazione magnetica: maglev, in grado di raggiungere una velocità di 600 km/h. Il mezzo di trasporto è stato presentato a Qingdao, una città nella parte orientale del paese, sviluppato dalla China Railway Rolling Stock Corporation (CRRC), le ferrovie dello stato.

Il treno sarà ora sottoposto a un periodo di test, prima che la produzione possa ufficialmente cominciare nel 2021. Pechino riuscirebbe così a migliorare i risultati raggiunti dal treno a levitazione magnetica cinese più rapido, che tocca una velocità massima di 431 km/h.

Le alte velocità raggiungibili utilizzando la maglev sono possibili grazie alla forza di repulsione magnetica, utilizzata sia per mantenere il treno sollevato, evitando la frizione data dal contatto tra le ruote e i binari, che per spingerlo in avanti. La Cina vanta al momento il sistema commerciale basato sulla levitazione magnetica più veloce al mondo, grazie ai 431 km/h raggiunti nella tratta di 30 km tra l’aeroporto di Shanghai-Pudong e il centro città.

E bene precisare, tuttavia, che anche se completato con successo, il nuovo treno cinese capace di far registrare i 600 km/h non rappresenterebbe un primato, visto che nel 2015 in Giappone un treno a levitazione magnetica testato su un percorso sperimentale a Yamanashi aveva raggiunto una velocità massima di 603 km/h.

Pronti un centro sperimentale e un centro di produzione per i test

Secondo Ding Sansan, capo del team di ricerca e sviluppo del progetto e vice capo ingegnere del costruttore ferroviario CRRC Qingdao Sifang Co., responsabile della realizzazione del treno: “Questo prototipo di prova può controllare e ottimizzare le tecnologie fondamentali e i componenti chiave del sistema centrale del treno a levitazione magnetica ad alta velocità. Questo modello può gettare le basi tecnologiche per il prossimo prototipo d’ingegnerizzazione. Il prototipo ha ormai raggiunto la levitazione statica ed è in buone condizioni”

 

Secondo l’ingegnere Ding Sansan: “l’azienda responsabile della realizzazione del prototipo sta attualmente costruendo un centro sperimentale e un centro di produzione di test per treni a levitazione magnetica ad alta velocità, che prevede di mettere in funzione nella seconda metà dell’anno. La ricerca e lo sviluppo di un prototipo d’ingegnerizzazione a cinque carrozze stanno procedendo senza ostacoli”.

Si prevede che il prototipo d’ingegnerizzazione uscirà dalla linea di produzione nel 2020. Nel 2021, dovrebbe poi essere sottoposto a test completi per concluderne la verifica integrata.

Che cos’è il maglev

Il treno a levitazione magnetica: maglev, si basa sul principio secondo cui è possibile tenere sospeso un oggetto su un altro oggetto sfruttando esclusivamente i campi magnetici. Attraverso repulsione e attrazione magnetica, il treno può dunque viaggiare senza toccare le rotaie, riducendo drasticamente la gravità e l’attrito e aumentando vertiginosamente la velocità con un limitato consumo di energia. Il maggiore ostacolo nello sviluppo di questa tecnologia sono le infrastrutture, la cui realizzazione è lunga e molto costosa.

Ma accanto a tempi di percorrenza praticamente dimezzati, i treni maglev sono caratterizzati da una maggiore sicurezza. Tutto grazie ad un cervello elettronico estremamente sofisticato, in grado di gestire con la massima affidabilità una serie di operazioni autonome complesse grazie alle modernissime tecnologie impiegate.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter