Ikea ha ricreato le stanze dei Simpsons, di Friends e di Stranger Things con i suoi mobili | The Next Tech
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 30 maggio 2019 alle 14:36

Ikea ha ricreato le stanze dei Simpsons, di Friends e di Stranger Things con i suoi mobili

Nella nuova campagna denominata Real Life Series, Ikea ha inserito i suoi mobili più conosciuti nei tre salotti delle serie TV più note al mondo

Una nuova campagna pubblicitaria di Ikea partita in questi giorni negli Emirati Arabi ha arredato i famosi salotti più iconici delle famose serie TV con i mobili Ikea più conosciuti dal suo pubblico: le case scelte sono state quelle della famiglia dei Simpsons, degli amici di Friends e della nota serie americana tramessa su Netflix Stranger Things.

Ideata dall’Agenzia pubblicitaria Publicis Spain, la geniale campagna denominata Ikea Real Life Series ha impiegato più di due mesi per individuare e collocare i singoli pezzi della azienda svedese nelle tre stanze delle note serie televisive.

Ciascuno stanza è stata progettata tramite un sofisticato software 3D che ha inserito ogni singolo pezzo di arredamento in modo più adeguato e preciso possibile all’interno delle memorabili case dei Simpsons, di Friends e di Stranger Things. Che ora campeggiano nella campagna pubblicitaria degli Emirati Arabi.

 

Cosa c’entra Homer Simpson con Ikea?

Dopo aver realizzato una divertente gag “Build Your Own Couch Gag” dove Homer Simpson viene messo alla prova nell’assemblare un divano della famosa azienda svedese di mobili: i pezzi per montare il mobile ci sono tutti, attentamente imballati nelle loro confezioni rettangolari, corredati dalle complicate istruzioni Ikea e, ovviamente, non possono mancare: la scorta di birra Duff e le mitiche ciambelle.

E ora il turno di Ikea che ha deciso di lanciare una campagna pubblicitaria molto singolare: inserendo i suoi pezzi di arredamento più conosciuti dal pubblico nelle case più famose della TV. E ovviamente non poteva mancare la casa dei Simpsons.

Per realizzare la campagna pubblicitaria Real Life Series, la produzione di Ikea ha lavorato per circa due mesi rivedendo migliaia di articoli del catalogo Ikea, che potessero essere collocati all’interno delle note case per essere il più corrispondenti possibili a quei contesti.

Così il famoso divano Knislinge a tre posti è stato collocato nel salotto di Homer Simpson, mentre il tavolino basso Lack insieme alla libreria Billy sono stati inseriti nel soggiorno di Rachel, Ross, Monica, Chandler, Phoebe e Joey.

 

La sfida più ardua è stata scegliere tuttavia quali salotti ricreare. C’era una rosa iniziale di ben 60 stanze famose e alla fine la scelta è ricaduta sulle tre abitazioni che il team di lavoro ha ritenuto essere le stanze più popolari e iconiche al mondo delle serie TV.

 

“È stato un grande sforzo di collaborazione che ha portato a un risultato sorprendente”, ha dichiarato Vinod Jayan, CEO di Ikea UAE, Qatar, Egitto e Oman. “Una vera testimonianza di ciò che Ikea rappresenta: un luogo in cui tutti possono vivere liberamente e con fantasia la propria vita”.

 

Ikea lancia la nuova App

E’ di questi giorni inoltre la notizia che entro la fine di quest’anno Ikea aggiornerà la propria app mobile introducendo una novità solo apparentemente piccola ma in realtà sostanziale: la possibilità di effettuare gli ordini. Si tratta di un vero e proprio cambio di strategia commerciale epocale.

Mentre infatti prima tramite l’app era possibile visualizzare in realtà aumentata i mobili all’interno del proprio spazio abitativo, ma poi per acquistare era necessario recarsi in negozio o al massimo sul sito ufficiale, presto sarà possibile unire le due fasi, effettuando così l’intero percorso selezione/acquisto dal proprio smartphone.

Ikea avvierà il roll out della nuova app a partire da Olanda e Francia e poi, entro la fine dell’anno, la porterà anche sui suoi otto principali mercati mondiali, tra cui Stati Uniti, Cina e Germania. Attualmente infatti ci sono due app Ikea, una di base, che raccoglie tutti i prodotti Ikea come nel catalogo cartaceo o in quello online e che consente di aggiungere i prodotti a una lista utilizzabile durante la visita a un negozio fisico e una seconda, introdotta nel 2017, che permette di vedere la resa dei mobili in casa tramite realtà aumentata, ma che anche in questo caso non consente l’acquisto diretto.

Le due confluiranno quindi nella nuova app che, oltre alle funzioni di entrambe offrirà anche una serie di filtri che consentono di restringere il range a un determinato stile e la possibilità di inserire le dimensioni della stanza così da ottenere una proiezione del prodotto in una scala più precisa. La nuova app del gruppo è parte di una strategia più ampia che prevede anche l’apertura di negozi più piccoli e con una gamma espositiva assai più limitata nei centri di alcune grandi città, come ad esempio quello già aperto in Francia.

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter