Un crowdfunding per far risparmiare 114 tonnellate di CO2 all’anno | The Next Tech

Ultimo aggiornamento il 1 luglio 2019 alle 22:02

Un crowdfunding per far risparmiare 114 tonnellate di CO2 all’anno

La startup Nakpack aiuta l’ambiente con i suoi imballaggi ”salva-spazio” totalmente riciclabili. Ha appena lanciato un crowdfunding da 500mila euro

Nel 2018 il trasporto su gomma ha rappresentato l’86.5% di tutti i movimenti di merce in Italia. Ogni anno il trasporto merci su gomma ci fa spendere un miliardo di euro in salute, secondo i dati diffusi dalla Società italiana di medicina ambientale (Sima). Qualsiasi soluzione in grado di limitarlo potrebbe dunque generare una diminuzione consistente della mortalità dovuta all’inquinamento atmosferico. La startup Nakpack ci sta provando e ha trovato il modo di far risparmiare all’ambiente, ogni anno, più di 114 milioni di grammi di CO2.

Imballaggi green e “salva-spazio”

Lo fa grazie ai suoi imballaggi totalmente riciclabili e facilmente stivabili nei veicoli pesanti. Infatti, occupano solo il 20% dello spazio rispetto a quelli dei loro competitors. Per soddisfare l’esigenza di imballare in maniera sicura prodotti fragili come le bottiglie in vetro, il team di Nakpack ha ideato un sistema che non utilizza il polistirolo, materiale molto diffuso ma poco riciclabile e ingombrante.

 

Allo stesso tempo, riesce a garantire la massima sicurezza nel trasporto, visto che ogni imballaggio viene sottoposto alla prova da impatto verticale ISO 22248, dimostrando di poter assorbire anche le cadute più difficili, e ha ottenuto la rigida omologazione UPS. Anche per questo Nacpack è arrivata a gestire, in poco tempo (è attiva in Italia dal 2016), oltre il 60% delle spedizioni di bottiglie di vino acquistate online in nel nostro Paese.

I re del vino

Fra i clienti di Nakpack infatti, ci sono Tannico, Winelivery, Callmewine, Bacardi, Wineowine e Vivino, tra le più grandi realtà attive online nella vendita e nella consegna di bottiglie di vino. Nakpack offre massima flessibilità – visto che gli imballaggi sono utili per qualsiasi formato di bottiglia, inclusi birra, olio e distillati – massima sicurezza, minimo ingombro nello stoccaggio e rispetto dell’ambiente: i cartoni ondulati, fatti di cellulosa, sono riciclabili al 100%. “L’anno scorso abbiamo fatto viaggiare 4.752.000 bottiglie, con un risparmio per l’ambiente di oltre 114 milioni di grammi di CO2”, spiega Angelo Bandinu, amministratore delegato di Nakpack.

 

Queste qualità gli hanno permesso anche di varcare i confini nazionali: basti pensare a Sipsmith a Londra e Vivino, che lo hanno scelto per le loro spedizioni, nonché a Roberson Wine, uno dei migliori wine shop online del Regno Unito.

Raccolta fondi per puntare all’Europa

“In una motrice classica nostri competitors fanno viaggiare solo 864 cantinette da 6 bottiglie ciascuna – continua Bandinu – mentre noi nello stesso spazio facciamo viaggiare 3920 confezioni complete da 6 bottiglie ciascuna”. La protezione delle bottiglie con imballaggi sicuri assicura dei vantaggi anche all’azienda cliente, compresi l’aumento dei profitti attraverso la riduzione dei danni da rotture e la conseguente maggiore soddisfazione dei clienti finali. “Senza dimenticare che il polistirolo ha una certa quantità di CO2 incorporata nel materiale, che poi viene rilasciata nell’ambiente, mentre la cellulosa non presenta nessuno di questi problemi”, precisa Bandinu.

 

Nakpack continua a crescere e ora ha appena lanciato un crowdfunding sulla piattaforma crowdfundme, con un obiettivo di raccolta di 500mila euro e un valore premoney record da 8 Milioni di Euro. L’obiettivo della campagna è quello di accelerare ancor più la crescita di Nakpack e puntare dritto all’Europa. In particolare a mercati come Francia e UK, dove attualmente sviluppa solo il 9% dei suoi ricavi. Per poi arrivare a varcare l’oceano.

@antcar83

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter