In arrivo l'armadio robotico firmato Ikea | The Next Tech
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 2 luglio 2019 alle 10:36

In arrivo l’armadio robotico firmato Ikea

Ecco il primo mobile robotizzato firmato Ikea, si chiama Rognan. Pensato per i piccoli appartamenti, si controlla con un touchpad in pochi secondi da salotto diventa camera da letto (e viceversa)

“Ecco il nostro nuovo robot, Rognan”. No, Ikea non ha cambiato business. Stiamo parlando sempre di mobili ma, appunto, robotizzati. Grazie alla collaborazione con una startup americana, l’azienda svedese punta ad arredare in modo intelligente e funzionale i piccoli appartamenti. Soprattutto in Paesi dove i metri quadrati a disposizione dei cittadini sono al limite della vivibilità. Non a caso le prime vendite saranno previste in Giappone e Hong Kong a partire dalla prossima estate.

Sito Ikea

Così Ikea con un post su Instagram di qualche giorno fa ha presentato Rognan, la prima linea d’arredamento robotica e progettata per chi vive in ambienti di piccole dimensioni.

 

Rognan, un mobile flessibile e intelligente

Se le case diventano sempre più piccole, gli arredi si devono adattare, magari ricorrendo a soluzioni innovative come la robotica per soddisfare tutte le esigenze del vivere quotidiano anche in spazi piccoli: l’idea di creare dei mobili flessibili ed intelligenti è stata sviluppata da Ikea e Ori Living, la startup americana nata all’interno del MIT e si chiama Rognan. L’obiettivo è quello di aumentare lo spazio abitativo all’interno di piccoli appartamenti, con lo sviluppo di progetti che mettono insieme edilizia e robotica.

Si stima che ogni settimana circa 1,5 milioni di persone si spostano nelle maggiori città del mondo. Negli ultimi tempi questo fenomeno di urbanizzazione di massa sta accelerando: le metropoli sono sempre più affollate e il terreno da sfruttare per ulteriori costruzioni è ormai inesistente. Il diretto risultato è il continuo ridimensionamento degli immobili, con affitti alle stelle e spazi angusti.

 

La collaborazione con la startup Ori living

Sviluppata in collaborazione con la startup americana Ori Living, la nuova soluzione proposta dal colosso svedese dell’arredamento è, di fatto, un grande armadio montato su ruote motorizzate che può essere spostato con un tocco di dita così da dividere in due una piccola stanza e creare due ambienti distinti.

Al suo interno ospita un letto, una scrivania e un divano che possono essere estratti quando servono. Realizzato sulla piattaforma robotica di Ori, Rognan è compatibile con diverse linee di mobili tradizionali di IKEA: il sistema può quindi essere facilmente integrato con cabine armadio, guardaroba e sistemi di illuminazione già esistenti.

Secondo i progettisti questo mobile dovrebbe permettere un risparmio di circa 6 metri quadrati di spazio utile rispetto a una combinazione equivalente di arredi classici. Non pochi se si parla di un piccolo monolocale.

Rognan, il cui prezzo non è stato ancora reso noto, sarà disponibile a partire dalla estate 2020 sul mercato giapponese e a Honk Kong, dove i mini e i micro appartamenti sono la normalità.

 

“Invece di rendere i mobili più piccoli, trasformiamo i mobili nella funzione di cui avete bisogno in quel momento. Quando si dorme, non c’è bisogno del divano. Quando usi il tuo armadio, non hai bisogno del tuo letto” ha dichiarato Seana Strawn, sviluppatrice di prodotti innovativi presso Ikea Svezia.

Sito Ikea

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter