Nintendo torna alle portatili: svelato Switch Lite | The Next Tech
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 10 luglio 2019 alle 15:47

Nintendo torna alle portatili: svelato Switch Lite

La Casa di Kyoto ha deciso di avviare la produzione di un nuovo modello del quale, per la verità, si vociferava già da diverso tempo. Non sarà più potente ma pensato per il gioco fuori casa

Nell’anno del trentesimo anniversario del Game Boy, Nintendo torna nel mercato degli handheld. Mercato che la software house nipponica ha dominato ininterrottamente fino a poco tempo fa, con la storica mattonella in toni di grigi prima, fino al 3DS in epoche più recenti e dal quale era parzialmente uscita con l’arrivo dell’ibrida Switch, sistema pensato tanto per l’home entertainment quanto per il gioco all’aperto. Nintendo Switch Lite è stata invece studiata proprio per essere portata (e giocata) fuori casa. Ma andiamo con ordine.

Leggi anche: Nintendo Labo, quando il videogioco è green e sostenibile (se di cartone)

Cos’è Nintendo Switch Lite

Forte del successo riscontrato dall’ultima ammiraglia, la Casa di Kyoto ha deciso di avviare la produzione di un nuovo modello del quale, per la verità, si vociferava già da diverso tempo. Sotto la scocca non sembra esserci quel “motore” più performante auspicato a più riprese dai giocatori: Nintendo Switch Lite non costituisce un upgrade della console ma una versione puramente handheld.

Leggi anche: La storia di Nintendo attraverso le sue console, dal TvGame a Switch

Nintendo Switch Lite, data e prezzo

Per questo, Nintendo Switch Lite a differenza del Nintendo Switch “tradizionale” non ha joy-con (niente controller separabili), non trasmette le immagini al televisore e, dunque, non include nella confezione il cavo HDMI. Così come non presenta il rumble e l’IR Motion Camera. Un “dimagrimento” da un lato motivato dall’esigenza di rendere esclusivamente portatile la console, dall’altro dalla necessità di mantenere contenuto il prezzo.

 

 

In merito, si dovrebbe aggirare attorno ai 200 euro più Iva. La versione classica oggi è proposta a circa 330 euro tasse incluse. Quanto alla data di uscita, l’arrivo di Nintendo Switch Lite è previsto per il prossimo 20 settembre sul mercato italiano.

Leggi anche: Pokémon: Let’s Go, a spasso con i mostriciattoli su Nintendo Switch

Una batteria più potente

Sono almeno altre due le differenze di rilievo rispetto alla versione domestica (naturalmente sorvolando sulle dimensioni più contenute, come da scheda): Nintendo Switch Lite sarà infatti compatibile esclusivamente con i titoli pensati per essere giocati in modalità handheld e presenterà una batteria più potente.

Leggi anche: Pokémon mai così realistici nel film in computer grafica Detective Pikachu

La software house nipponica comunica per esempio che mentre l’edizione tradizionale garantisce circa tre ore di gioco a The Legend of Zelda Breath of the Wild, quella portatile arriva a toccare le quattro (naturalmente grazie anche all’assenza del rumble).

Nintendo Switch Lite edizione speciale Zacian & Zamazenta

Oltre ai tre colori disponibili al debutto (giallo, grigio e turchese), dall’8 novembre Nintendo Switch Lite sarà disponibile nella versione Nintendo Switch Lite edizione speciale Zacian & Zamazenta, con pulsanti ciano e magenta e illustrazioni dei due nuovi Pokémon leggendari di Pokémon Spada e Pokémon Scudo. Per tutte le altre informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter