Instagram oscura i cuoricini | The Next Tech
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 17 luglio 2019 alle 17:14

Instagram oscura i cuoricini

Spostare l'attenzione dal numero di like al valore del contenuto postato è l'idea della piattaforma, che elimina i numeri sotto a foto e video per riportare al centro del discorso la qualità dei messaggi

I like sono il male e vanno estirpati. Sembra una tipica polemica di quei pochi che avversano e non utilizzano i social network, invece è il messaggio che arriva dalla decisione di Instagram, che ha deciso di oscurare il numero di like ricevuto dai post pubblicati sulla piattaforma. Ciò non significa che gli utenti non potranno lasciare il cuoricino in segno di apprezzamento di una foto o video, ma le cifre non saranno più visibili, se non al proprietario dell’account (come accade con le Storie che scompaiono dopo 24 ore).

Una scelta apparentemente in controtendenza, perché se è indubbio che la corsa al like abbia compartecipato all’ascesa degli strumenti social (Facebook, Instagram e Twitter su tutte, ma non solo), altrettanto evidente è il nuovo corso che vuole intraprendere la piattaforma comprata da Facebook nel 2012 per 2 miliardi di dollari. “Vogliamo che Instagram sia un luogo dove tutti possano sentirsi liberi di esprimere se stessi. Ciò significa aiutare le persone a porre l’attenzione su foto e video condivisi e non su quanti like ricevono”, ha spiegato Tara Hopkins, Head of Public Policy EMEA di Instagram.

Per ora si tratta di un test, avviato in più paesi e specificato tramite un apposito avviso testuale, per capire come l’iniziativa possa eventualmente migliorare l’esperienza degli utenti sulla piattaforma. Non si tratta tuttavia di una novità assoluta, perché dopo l’annuncio di Mark Zuckerberg nel corso dell’ultimo F8 (la Conferenza per gli sviluppatori) dello scorso aprile, il primo test è stato effettuato in Canada, ma adesso il passo è più grande, perché l’oscuramento delle cifre si allarga a una platea molto più ampia, al fine di ricavare maggiori riscontri e valutare se confermare definitivamente il cambio di prospettiva.

L’idea di Instagram, che conta oltre un miliardo di utenti, metà dei quali utilizzano con continuità le Stories, è proprio di estirpare la superficialità con il quale gli utenti lasciano apprezzamenti positivi sotto a una immagine o una clip, atteggiamento determinato spesso dall’impressione e coinvolgimento emotivo che fa scattare un contenuto con un alto indice di gradimento. Lo scopo è concentrare l’attenzione su quanto condiviso e non sulle cifre ottenute, anche per evitare fastidiosi thread basati proprio sul differente riscontro di cuoricini invece che sulla qualità dei contenuti postati. Concetto che vale anche rovesciando la medaglia: senza poter osservare il numero di like non avrebbe più senso per gli utenti postare contenuti banali per garantirsi facili apprezzamenti. Discorso identico, infine, pure per chi è solito condividere materiali utili per scatenare zizzania e dividere gli utenti con contenuti volutamente discutibili.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter